Nadia Toffa, chi è la iena in sedia a rotelle che era in studio per salutarla insieme agli altri. Martedì sera tutti si sono chiesti chi fosse…


È andata in onda martedì 1° ottobre 2019 la prima puntata della nuova stagione de Le Iene. Una puntata “strana”, triste, la prima puntata senza Nadia Toffa. La giornalista e conduttrice del programma è morta lo scorso 13 agosto per un tumore al cervello lasciando un vuoto immenso. “Niente sarà più come prima”, avevano scritto quelli de Le Iene su Facebook nel lungo post pubblicato il giorno della sua morte. E in effetti è così. Nella puntata di martedì 1° ottobre, per salutare Nadia, la redazione ha deciso di invitare in studio tutte le iene che, negli anni, hanno fatto parte del programma come inviati o conduttori.

C’erano tutti: da Simona Ventura a Nicola Savino, da Pif a Luca e Paolo, da Enrico Brignano ad Alessandro Cattelan. Più ovviamente tutte le iene che ancora lavorano al programma. È stato un modo per salutare Nadia tutti insieme, come lei avrebbe voluto. “Eccovi qui, grazie, è tutto merito suo. Abbiamo pensato mille volte a come iniziare questa puntata senza di lei. Abbiamo pensato di fare tante cose ma alla fine abbiamo fatto questa cosa che avete visto. Vogliamo festeggiare la vita perché questo è quello che Nadia voleva. Lei sorrideva sempre”, le parole di Alessia Marcuzzi hanno commosso tutti. Continua a leggere dopo la foto







Quasi tutti presenti e qualche assenza pesante. Quella che ha fatto più infuriare è stata quella di Ilary Blasi che è volata a Londra per la conduzione di Eurogames. Motivi di lavoro, dunque, ma i fan non sembrano intenzionati a passar sopra a questa faccenda. Mancava anche un altro storico conduttore del programma, Teo Mammuccari e mancava anche Mirian Leone che, però, nelle Stories di Instagram ha voluto dedicare un pensiero a Nadia (spiegando i motivi dell’assenza). Continua a leggere dopo la foto






Tra tutti si è notata la presenza di una iena in sedia a rotelle. Ci avete fatto caso? Ma chi era? Se lo sono chiesto in tanti. Ebbene lui è Alberto Lorenzini, storico autore e spalla destra di Gianfranco Monti. Alberto Lorenzini è costretto in sedia a rotella dal 2004, anno in cui è stato colpito da un aneurisma cerebrale. Ma per niente al mondo, nonostante la sua condizione, Alberto Lorenzini sarebbe mancato all’ultimo saluto a Nadia Toffa. Continua a leggere dopo la foto



 

Alberto Lorenzini è uno degli autori che ha dato di più alla televisione italiana. Ha lavorato a Videomusic, a Radio Capital, a Rai3 fino all’esordio in Mediaset, con il sodalizio artistico con l’amico Gianfranco Monti, nelle prime edizioni de “Le Iene”, poi ancora con Fiorello e ancora Rai3 con “Telekommando”. Dopo l’aneurisma Lorenzini ha trovato la forza per guardare avanti grazie al lavoro in radio. “La radio è un amore di famiglia. Mio padre costruiva ponti radio, mia madre era una voce della Eiar – aveva detto – Mio fratello, fondatore di Radio Mantova. La tv dà più popolarità, ma la radio da sempre è stata la mia passione”.
Nadia Toffa, quel gesto tra Simona Ventura e Alessia Marcuzzi dopo l’omaggio alla Iena non passa inosservato. Se ne sono accorti tutti

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it