“Non l’ha data vinta al cancro”. Alessia Marcuzzi, le lacrime in diretta mentre parla di Nadia Toffa


È iniziata nel miglior modo possibile, forse nell’unico, appunto, possibile. Parliamo de Le Iene che naturalmente è cominciato con un commovente omaggio a Nadia Toffa. Cento colleghi che hanno vestito l’abito da Iena, sono entrati in studio accolti da un applauso. Poi, Alessia Marcuzzi ha preso la parola e ha emozionato il pubblico, ricordando l’amatissima inviata e conduttrice de ‘Le Iene’ scomparsa lo scorso 13 agosto.

Alessia Marcuzzi, senza riuscire a trattenere le lacrime, ha ricordato Nadia Toffa. Ha parlato dello splendido sorriso con il quale ha lottato contro il cancro, la ferma intenzione di non darla vinta alla malattia continuando a vivere intensamente, ma ha menzionato anche i momenti in cui la conduttrice si lasciava andare e cedeva alle lacrime. Le parole di Alessia Marcuzzi sono state queste. Continua a leggere dopo la foto







“Abbiamo pensato mille volte a come iniziare questa puntata senza di lei, scusate se sono emozionata e non mi verranno le parole questa sera. Ho la voce un po’ rotta, dietro di me ci sono persone che la conoscevano molto meglio di me. Spero di riuscire a dire ciò che abbiamo dentro. La cosa migliore da fare era stare qua, tutti uniti, tutti insieme e festeggiare la vita. Questo è quello che voleva Nadia. Lei sorrideva sempre. Molti di noi non sapevano cosa avesse Nadia esattamente. Non si sapeva cosa sarebbe successo. Non ne aveva parlato con tutti, solo con le persone più strette. Aveva detto di avere un male terribile, il più brutto dei mali. Tutti avevamo la speranza che questo momento tardasse il più possibile o non arrivasse mai”. Continua a leggere dopo la foto






“Quando è arrivata la notizia, la botta è stata troppo forte, ed è stata forte anche per voi. L’affetto che ha ricevuto la famiglia di Nadia è stata una cosa gigante. Nadia aveva il potere di unire le persone. Ci ha messo insieme qui stasera. Grazie anche a voi e a tutto quello che ci avete dato in questo periodo. Forse non tutti sanno che fin da subito Nadia sapeva tutto, sapeva che il cancro non le avrebbe dato più di un anno di vita. Lei diceva: ‘Se vai su Google e digiti la malattia che è capitata a me, l’unica cosa che puoi fare in quel momento è che ti manca il respiro e ti gira la testa, ti puoi solo sedere. Non c’è altra cosa che tu possa fare in quel momento’”. Continua a leggere dopo la foto



 


“Tutti siamo abituati a vedere Nadia combattiva, che ce la metteva tutta, con la grinta, ma anche lei ha pianto. Non ve l’ha fatto vedere, ma ha pianto tanto. La guerriera ha deciso di combattere il cancro a modo suo, di non dargliela vinta, di andare avanti. Aveva paura, tanta paura ma non ha voluto dargliela vinta. Ha continuato a lavorare e a non vergognarsi, perché non era una colpa essere malata. In tutte le famiglie c’è qualcuno che combatte contro questo mostro con coraggio e dignità. Lei diceva che non conta quanto vivi ma come vivi e lei ha vinto perché ha fatto ciò che voleva. Lei voleva essere una iena fino a quando era studentessa, voleva indossare questa cravatta fin da quando era bambina. Secondo me ci sta guardando e sta ridendo, dirà ‘Ma guardate questi minc**oni’. Secondo me ci stai guardando e sei emozionata. Tu sei una ragazza magica, ci hai riempito i cuori”.

Ti potrebbe anche interessare: “Non è importante quanto manca…”. Nadia Toffa, il suo ultimo video è commozione pura

Il video sul sito de Le Iene

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it