“Non ce la faccio…”. Andrea Roncato scoppia in lacrime. Il bellissimo gesto di Pierluigi Diaco


Andrea Roncato, attore comico italiano, si è lasciato andare ai microfoni di “Io e Te”, il programma condotto da Pierluigi Diaco in onda su Rai 1. L’attore ha parlato della sua vita e dei suoi ricordi. Di fronte ai microfoni di “Io e Te”, Andrea Roncato ha parlato della sua carriera e del successo, raggiunto dopo gli studi giuridici: “Ne è valsa la pena: fin da piccolo volevo fare questo lavoro, recitavo quando c’era Natale o andavo a suonare l’organo in chiesa”.

”Mi è sempre piaciuto stare sul palcoscenico a fare qualcosa, è la mia vita e per sempre lo sarà […] Chiunque fa questo lavoro, più cose fa meglio è. Il comico è quello che fa la caricatura di ciò che lo circonda e bisogna conoscerlo al meglio: qualsiasi cosa impari nella vita, ti serve per fare spettacolo”, ha confessato l’attore. Andrea ha raccontato anche i dettagli della sua vita attuale. (Continua a leggere dopo la foto)



“E’ una fase molto bella della mia vita, quella della maturità e dunque della consapevolezza dei miei limiti e dei miei pregi. La fase del gioire delle piccole cose, è un bel momento della mia vita perché sono tranquillo e faccio le cose che voglio. La gente mi vuole bene e io voglio bene al pubblico, al quale dirò sempre grazie: l’80% lo dobbiamo alla gente che ci vuole bene, altrimenti non saremmo nessuno”, ha raccontato l’attore. Ma Andrea Roncato ha commosso il pubblico di “Io e te” con un momento molto emozionante in cui si è aperto al giornalista Pierluigi Diaco, altrettanto coinvolto da sentire di compiere un gesto spontaneo. (Continua a leggere dopo la foto)


Nell’affrontare argomenti cari a Roncato, l’attore non è riuscito a trattenere le lacrime quando si è trattato di ricordare i genitori scomparsi. Roncato è scoppiato in lacrime davanti alle telecamere mentre leggeva una lettera che era indirizzata al padre scomparso. Roncato infatti ha perso i genitori in maniera piuttosto brusca: “Se ne sono andati troppo presto, a distanza di due anni l’uno dall’altro ed io che ero figlio unico, è stata una brutta batosta per me” ha confidato. (Continua a leggere dopo la foto)


 

A questo proposito ha svelato un particolare intimo e che ancora lo fa commuovere: “Quando morì mio padre io non c’ero, ero a Roma a fare un film, vicino a lui c’era una mia fidanzata: questa cosa mi ha sempre lasciato il magone. Quando morì mia madre, scrissi una poesia per mio papà: la misi di nascosto dentro la cassa di mia madre dicendo a mia madre ‘Portala a mio papà’“. Quindi Andrea Roncato ha letto il testo della poesia, intitolata “Ti ricordi babbo”, che si chiude con il verso: “Ti ricordi com’era bello quando eravamo in tre” provocandogli una grande emozione che a stento è riuscito a controllare. Un pianto sentito che ha spinto il conduttore ad alzarsi per abbracciare forte il suo ospite.

 

Simona Ventura bomba sexy a 54 anni. Gambe chilometriche e i fan impazziscono