“Stavano per ucciderli! È intollerabile”.Bufera su Paolo Bonolis, denunciato dopo l’ultima puntata di Ciao Darwin. Ecco cosa è successo e cosa rischia il popolare conduttore


 

Bufera su Ciao Darwin e Paolo Bonolis, denunciati dall’associazione Centopercentoanimalisti per maltrattamenti sugli animali. Sul sito dell’associazione è stato pubblicato il testo integrale della denuncia.

(continua dopo la foto)

 







“Nella puntata di venerdì 29 aprile 2016, oltre a topi, serpenti, Rospi, cavallette, tra gli animali messi alla gogna dal programma indegno del nome che porta, troviamo anche i pipistrelli. Forse Bonolis e compari non sanno che i pipistrelli sono animali selvatici e sono protetti dalla legge (già dal 1939) pertanto è illegale catturarli o detenerli, nonché disturbarli! – scrivono sul sito. Dovranno soprattutto spiegare, non solo agli inquirenti, anche agli organi del CITES (informati da noi) come hanno reperito i pipistrelli, ma soprattutto, come hanno potuto infischiarsene della legge con tale spudoratezza rinchiudendoli in una teca in balia di concorrenti isteriche!”.

(continua dopo la foto)




E ancora: “Considerando inoltre, che il pipistrello ha un udito finissimo, il migliore nel mondo dei mammiferi. Utilizza una sorta di eco-localizzazione emettendo ultrasuoni e misurandone il tempo di ritorno per individuare la preda. Per non parlare che determinate specie di animali hanno bisogno di controlli rigidi da parte dei veterinari preposti, siamo ansiosi di conoscere i nomi di questi signori che hanno rilasciato tali autorizzazioni, ammesso che esistano! Avevamo già denunciato Bonolis e il suo programma. Ma questa volta il povero rospo e l’iguana stavano per essere strozzati dalla concorrente di turno mentre toglieva la catenina dal loro collo”.

(continua dopo la foto)


“Riteniamo  – si legge ancora –  ci siano numerose violazioni palesi sui maltrattamenti nei confronti degli animali e sulla legge in vigore di una specie super protetta (pipistrelli ndr). Per questi motivi, oggi, è stata fatta una denuncia da parte del rappresentante del movimento Centopercentoanimalisti Paolo Mocavero, nei confronti di Paolo Bonolis ed eventuali responsabili (concorrenti comprese) di ‘Ciao Darwin’ per aver violato la legge e per aver causato evidenti maltrattamenti agli animali”.

Un duro colpo per la trasmissione e per Bonolis (che rischiano di essere perseguiti a norma di legge) . Una risposta della direzione dell’ammiraglia Mediaset è attesa nei prossimi giorni.

 

“Chiudere il programma di Paolo Bonolis”. Guai per l’amato conduttore, accuse pesanti

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it