“Frocio!”. Isola dei Famosi, momenti di tensione in studio per uno strano episodio. Vittima dell’insulto omofobo proprio lui, bellissimo e amato dalle donne. E in studio c’è chi pensa a risolvere a pugni… Ecco come sono andate le cose


 

Da una parte gli ascolti bassi. Dall’altra gli stessi conduttori (Mara Venier) che, scherzando o meno, hanno dichiarato di non veder l’ora che l’edizione 2016 dell’Isola dei Famosi giunga al termine. Un’edizione che sarà ricordata per la “cacciata” di Simona Ventura (che non piace più al pubblico o che non piace al pubblico come lei pensava) e per il quasi annegamento di Mercedesz Henger e poco più.

(continua dopo la foto)



A mettere un pizzico di pepe sulla trasmissione meno riuscita (siamo gentili) della primavera televisiva ci pensa Alberto Dandolo che, su Dagospia, riporta momenti di alta tensione durante l’ultima puntata dell’Isola. Uno strano episodio si sarebbe consumato lontano dalle telecamere ma davanti al pubblico presente in studio: una presunta lite avvenuta ieri sera per un insulto dal sapore omofobo proprio durante la diretta “Il modellino amato dalla Milano gaya, Andrea Preti – scrive Alberto Dandolo su Dago- ieri sera ha quasi scatenato una rissa con una persona del pubblico presente nello studio dell’Isola dei Famosi.

(continua dopo la foto)


Il signore gli avrebbe urlato pubblicamente “ a’ frocio”!”. Sarà vero? Per ora non arrivano né conferme né smentite, certo è che la pressione inizia a salire non poco e di certo non mancheranno scintille. Per il resto, sull’Isola la vita continua a scorrere apparentemente tranquilla con alleanze e inimicizie ormai consolidate e i naufraghi decisi a dare il meglio.

(continua dopo la foto)


Spetterà al pubblico ora decidere chi tra Jonas Berami, Mercedesz Henger, Gracia De Torres, Giacobbe Fragomeni e Paola Caruso sarà il vincitore dell’edizione 2016

 

Questa scena ha terrorizzato il pubblico in studio e i telespettatori dell’Isola dei Famosi. Solo oggi arriva una sconvolgente dichiarazione: cosa è stato scoperto su quel drammatico momento