Impossibile dimenticare Kirk Cameron. Negli anni ’80 ha fatto strage di cuori vestendo i panni di Mike nella serie Genitori in blue jeans. Ma che fine ha fatto? Sì è dato alla chiesa e la sua vita è decisamente diversa (ma sul serio?)


 

Ricordate l’adorabile Mike del telefilm cult Genitori in blue jeans? Dalla fine della serie sono passati più di vent’anni e il ragazzino che ha fatto innamorare migliaia di telespettatrici, il mitico Kirk Cameron (che nella sitcom vestiva i panni di Mike Seaver) si è trasformato in un timorato di Dio, bigotto e seguace dell’American Family Association.

Proprio così, il belloccio rubacuori nel 2002 ha fondato la sua organizzazione religiosa, The Way of the Master, a cui ha dedicato anche uno show televisivo. Show, nemmeno a dirlo, improntato sulla chiesa e sul ruolo della famiglia. 

(Continua a leggere dopo la foto)







Ora, il 45enne Cameron sta girando gli Stati Uniti con una vera e propria tournee, con la quale vuole insegnare alle persone quali regole seguire per avere un matrimonio felice. Per assistere alla lezione-predica-show bisogna pagare dai 20 ai 50 dollari.

Gli americani, che lo conoscono, sanno che l’attore ha idee decisamente conservatrici. Ma le sue ultime dichiarazioni in un’intervista col Christian Post stanno scatenando grande indignazione sui media.

(Continua a leggere dopo la foto)




Le mogli devono onorare e rispettare e seguire il proprio marito – dice nell’intervista – e non dirgli come dovrebbe essere un marito migliore’. Secondo la star “ognuno deve fare la propria parte, indipendentemente da come viene trattato dal coniuge”, perché “tante persone non sanno che il matrimonio ha delle istruzioni da seguire”. 

Qualche anno fa l’attore finì al centro della polemica per alcune dichiarazioni omofobe rilasciate durante un’intervista a Piers Morgan ‘’L’omosessualità è innaturale, nociva ed estremamente distruttiva per la società civile’’. Cameron è stato testimonial di una campagna organizzata dalla National Organisation for Marriage (Nom).

(Continua a leggere dopo la foto)


‘’Se vogliamo un grande futuro per questo mondo, – affermava in un video di propaganda – dobbiamo credere nella parola di Dio, e Dio è molto chiaro sul fatto che la società sia tenuta insieme dal collante delle famiglie. È qui che le prossime generazioni di esseri umani vengono covati, allevati e maturati… nelle case. Nelle famiglie. Vogliamo che sia un posto sano e felice, deve essere una cosa piena di fede. Le persone che si sposano ed hanno figli rappresentano il disegno di Dio sul matrimonio, ed è il migliore investimento da fare per il futuro’’.

Sposato da 24 anni con l’ex collega Chelsea Noble, 51 anni, conosciuta proprio sul set di ‘Genitori in blue jeans’, ha sei figli, quattro dei quali adottati.

 

Ricordate la piccola Chrissy di ‘Genitori in blue jeans’? Sono passati diversi anni da quel telefilm, è cresciuta e, ovvio, molto cambiata. Eppure, di recente, l’avete vista in un film molto famoso…

 

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it