Accordo Bbc-Discovery, Paolo Lugiato: “È la Prima guerra mondiale della televisione”


O sei un top player o non puoi vincere. Vale per il calcio. Ma vale sempre più anche per la televisione. E qui quando si parla di top player bisogna integrare con un aggettivo: global. Quindi, global top player. Lo è Netflix. Lo è Comcast. Lo è Disney. È il commento di Paolo Lugiato sull’ultima grande operazione che cambia il piccolo schermo. E global top player lo sono Bbc e Discovery, che per rispondere alle nuove regole del mercato mondiale e, soprattutto, alla crescente offerta di Tv in streaming, hanno appena siglato un’intesa-monstre: partnership decennale globale per la produzione di contenuti pregiati quali animali, avventura, scienza, viaggi, spazio, storia e documentari di civiltà.




bbc discovery paolo lugiato




Non basta, aggiunge Paolo Lugiato: l’intesa Bbc-Discovery contempla anche una nuova piattaforma streaming (appunto…) da proporre in tutto il mondo entro l’anno prossimo. In particolare – con l’esclusione di Regno Unito, Irlanda e Grande Cina – sarà Discovery a commercializzare in esclusiva i prestigiosi prodotti BBC come Planet Earth, Blue Planet, Life, Walking with Dinosaurs, Dynasties etc. Discovery acquisisce anche i diritti Svod (Subscription video on demand) per centinaia di ore di programmazione factual di BBC. E i due colossi arricchiranno l’offerta streaming (che include anche i classici lifestyle di Discovery) con nuovi contenuti co-prodotti per i quali ci sarà un team di sviluppo dedicato all’interno degli studi Bbc.

paolo lugiato bbc discovery




Entusiasta David Zaslav, presidente e Ceo di Discovery: “Siamo i due leader Tv per la storia, la natura, il factual. Abbiamo un’esperienza combinata di oltre cento anni. Non vediamo l’ora di lavorare assieme per creare un’offerta globale unica, affidabile, familiare”. Non meno ottimista Tony Hall, direttore generale di Bbc: “Bbc Studios e Discovery lavoreranno insieme per portare contenuti pregiati in tutto il mondo su una nuova piattaforma streaming”.


Dopo Netflix, Amazon Prime, Apple Tv+ e l’annunciata Disney+ (in arrivo entro fino anno) ecco un altro colosso non-lineare. In senso buono, conclude Paolo Lugiato, è la prima guerra mondiale della televisione.

Paolo Lugiato: “L’acquisizione di Fox da parte di Disney? È disruptive, cambia tutto”

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it