È morto Luke Perry. Addio a Dylan, la star di Beverly Hills


L’attore Luke Perry è morto. Dopo il devastante ictus che lo ha colpito nei giorni scorsi il Dylan di ‘Beverly Hills’ è scomparso il 4 marzo all’età di 52 anni all’ospedale St. Joseph’s Hospital di Burbank. Il 27 febbraio 2019 Luke Perry era stato colpito da un ictus (definito ‘devastante) e ricoverato a Los Angeles. A dare la notizia della morte dell’attore è TMZ.  L’attore, 52 anni, stava interpretando il ruolo del padre di Archie nella serie televisiva ‘Riverdale’, trasmessa dall’emittente. In Italia il grande pubblico lo ha scoperto per la parte di Dylan McKay in ‘Beverly Hills, 90210’. Serie di cui sarebbe stato confermato il reboot con sei episodi (previsti per l’estate 2019) proprio il giorno del ricovero di Perry, secondo quanto riportato da ‘Fox News’.

I nuovi episodi vedrebbero tornare insieme il cast originale della famosissima serie degli Anni ’90 con Jason Priestley (Brandon Walsh), Shannon Doherty (Brenda Walsh), Jennie Garth (Kelly Taylor), Ian Ziering (Steve Sanders), Gabrielle Carteris (Andrea Zuckerman), Brian Austin Green (David Silver) e Tori Spelling (Donna Martin). Divorziato da Rachel Sharp, ha due figli, Jack (1997) e Sophie (2000). Nel sociale, Luke Perry si è distinto per la sua lotta all’AIDS. (Continua a leggere dopo la foto)

https://www.caffeinamagazine.it/lo-spettacolo/162892-ma-voi-l-avete-mai-visto-il-2figlio-di-luke-perry-il-bello-e-dannato-dylan-di-beverly-hills-ha-quasi-20-anni-e-del-papa-ha-preso-ben-poco-a-partire-dal-mestiere-per-non-parlare-dei-capelli-poi-eccolo/



Figlio di Coy Luther Perry Jr. e Ann Bennett, suo padre morì quando aveva 14 anni. Inizia a recitare in alcune soap opera come Destini e Quando si ama. All’inizio degli anni novanta entra nel cast della serie tv Beverly Hills 90210. Perry ha girato quasi tutte le stagioni di Beverly Hills 90210 dal 1990 al 1995 ininterrottamente; poi dal 1998 al 2000. Perry è apparso in varie pellicole, come Buffy – L’Ammazza Vampiri, Il quinto elemento, diretto da Luc Besson, ed anche nell’italiano Vacanze di Natale ’95, con Massimo Boldi e Christian De Sica. È apparso nelle serie tv Oz, Le cose che amo di te e Will & Grace ed è stato protagonista della serie tv Jeremiah. (Continua a leggere dopo la foto)


Coy Luther Perry III, questo il suo vero nome, era nato a Mansfield l’11 ottobre del 1966, figlio di un operaio e di una casalinga. Deciso a fare l’attore si era trasferito a Los Angeles e aveva ottenuto i primi ruoli nelle soap opera Destini e Quando si ama, alla fine degli anni Ottanta. Ma è nel 1990 che arriva il vero colpo di fortuna, quando viene ingaggiato per interpretare Dylan McKay nella serie tv Beverly Hills 90210, il ruolo di un ragazzo problematico ispirato, nelle intenzioni degli autori, a James Dean. (Continua a leggere dopo la foto)


 

Nella serie è il rampollo di una famiglia miliardaria, ha problemi con l’alcol e con la famiglia stessa e un atteggiamento da duro dietro al quale si nasconde un’anima fragile e gentile. Il personaggio piace al pubblico, Perry diventa una star, recita in quasi tutte le stagioni, dal 1990 al 1995, poi dopo un periodo d’assenza torna nel cast dal 1998 al 2000. Luke diventa un idolo dei teenager, Beverly Hills 90210 un cult degli anni Novanta. Ma Perry deciderà di non partecipare allo spinoff della serie, realizzato nel 2008. “Sarò legato a lui per il resto della mia vita – disse una volta, parlando del personaggio – ma va bene così. Dylan McKay l’ho creato io, è mio”.

Omicidio Marco Vannini, le motivazioni alla sentenza di condanna di Antonio Ciontoli