Sabrina Ferilli: “Uno stalker mi perseguita da 5 anni. Ho paura”


Un incubo lungo cinque anni che Sabrina Ferilli ora ha deciso di raccontare. Per la prima volta la famosa attrice rivela al Corriere della Sera di essere perseguitata da uno stalker. Inizialmente la Ferilli pensava che fosse solo uno dei tanti ammiratori, invece l’uomo, identificato come un 60enne, si è poi rivelato uno stalker pronto a tutto pur di starle accanto. “Mi segue ovunque, ormai lo trovo sotto casa, mi perseguita con lettere e regali”, ha confessato Sabrina Ferilli.

Racconto arrivato a seguito della denuncia per stalking fatta presso la procura di Roma, dove Sabrina ha raccontato per la prima volta il suo incubo fatto di telefonate continue, pedinamenti e lettere che mostrano come l’uomo sia ossessionato da lei. Una denuncia arrivata dopo cinque anni di persecuzione. Come anticipato, l’uomo, che da fan si è poi trasformato in stalker diventando suo malgrado una presenza costante nella vita dell’attrice: si presenta agli eventi mondani, alle presentazioni dei film, negli studi delle trasmissioni televisive in cui lei è ospite. (Continua dopo la foto)



Dopo la denuncia, si è riusciti a risalire alla sua identità nel giro di pochi giorni: si tratta di un sessantenne che è riuscito ad avere informazioni, anche molto riservate, sulla vita privata dell’attrice, e questo ha fatto scattare l’allarme, scrive ancora il Corriere. Ora rischia una misura restrittiva. La decisione di rivolgersi alle forze dell’ordine è stata maturata dall’attrice per paura. Nell’ultimo periodo, infatti, aveva notato un cambiamento nell’uomo, divenuto ancora più ossessivo nei suoi confronti. (Continua dopo la foto)


“Inizialmente non avevo dato peso alla vicenda – ha spiegato Sabrina -, ma adesso avverto questa presenza come una minaccia perché mi sento continuamente sotto osservazione e ho paura che questa storia possa ulteriormente degenerare”. L’attrice ha chiesto aiuto un mese fa circa, durante le riprese di una nuova fiction in cui interpreta un coraggioso pubblico ministero che si occupa della questione delle baby squillo. Sul set è entrata in contatto con Maria Monteleone, procuratore aggiunto a cui avrebbe raccontato il suo dramma e le paure legate allo stalker. (Continua dopo la foto)


 


Non ci sono mai state aggressioni o manifestazioni violente, ma l’attrice ha deciso di presentare una denuncia formale anche per tutelare la privacy della sua famiglia. Si è quindi rivolta ai magistrati che si sono immediatamente attivati con una serie di accertamenti che hanno poi portato all’identificazione dell’uomo. Poco dopo l’attrice è stata convocata presso il palazzo di giustizia per il riconoscimento formale e raccontare ancora una volta i dettagli di quanto accaduto.

‘’Io e lei, quel bacio…’’. Sabrina Ferilli senza freni. La bomba-hot davanti a tutti