Momento ‘blasfemo’ a L’Eredità. Flavio Insinna trema, gelo in studio


Momento ‘blasfemo’ a L’Eredità. Il quiz preserale della Rai non smette di regalarci momenti “top”. Ogni sera ne succede una e il povero Flavio Insinna finirà con il perdere la testa. Però, diciamolo, si diverte un sacco. Anche perché la gaffe più strepitose non sono mica preparate e la “sorpresa” rende tutto più “wow”. Le facce di Flavio Insinna la dicono lunga… Così come la reazione del pubblico in studio o i commenti sui social del pubblico a casa.

Se la gaffe di Silvia Baldi che ha risposto “Quintana” alla domanda “è famosa quella di Arezzo”, vi sembrava imperdonabile (la risposta esatta era Giostra del Saracino) mentre Flavio Insinna la elogiava per poi doversi scusare in diretta, allora non avete visto ciò che è successo nella puntata di mercoledì 9 gennaio. Sì, nell’ultima puntata è successa una cosa molto peggiore di quella accaduta con il concorrente Samir. Vi ricordate che cosa disse Samir? Alla domanda “Si cucina sbattendo le uova”, la gaffe fu clamorosa. Continua a leggere dopo la foto




La risposta di Samir resterà nella storia: “La farina”. “Ma come la farina”, disse subito Flavio Insinna. Samir non ha certo cambiato idea, anzi è rimasto fedele alla sua risposta. Ma la gaffe di mercoledì 9 gennaio è persino peggiore di quella della concorrente che, alla domanda “Quale capitale Sudamericana venne fondata dall’esploratore Francisco Pizarro?”, rispose “Sudafrica”. “No, serviva una capitale”, è la risposta piena di sarcasmo del conduttore che non sa cosa altro dire. Continua a leggere dopo la foto




Ma insomma, cosa è successo nella puntata de L’Eredità di mercoledì 9 gennaio? C’è stato un momento blasfemo che ha lasciato tutti sconvolti. La domanda è facile facile, fin troppo, a detta di qualcuno. “Quanti sono i commensali dell’Ultima cena?”, è la domanda. È facile o no? Ecco. Ebbene, il concorrente che è nel pallone, risponde “Dieci”. In studio cala il gelo totale. Nessuno riesce a credere che il concorrente abbia davvero sbagliato la risposta a una domanda tanto banale. Continua a leggere dopo la foto


 

Flavio Insinna suda freddo e dice: “Ci vuoi far chiamare dal Papa?! No, dai… sono 12 più Gesù, 13 in totale e per quello si dice che 13 a tavola non porta bene…”. Ma non è ancora finita. Perché poi Flavio Insinna ripropone la domanda e il concorrente Fabrizio ci ricasca: “Sono 12”. In studio è il gelo, Insinna non ha parole: “No, ti prego! 13! Ci terrei a tenere questo posticino ancora per qualche mese… 13 sono 13”.

Flavio Insinna: “Così mi affondate la puntata”. Ecco cosa è successo a L’Eredità