Boccoli biondi, vestiti da vamp e battute taglienti. Tina Cipollari l’abbiamo conosciuta così. Ma l’avete mai vista da giovane? Ecco la foto della più agguerrita opinionista di Uomini e Donne


 

Com’era Tina Cipollari da giovane? Stiamo parlando di un personaggio molto amato, esuberante sia per quanto riguarda il carattere che per il suo aspetto fisico.  La vamp, nata a Viterbo il 10 novembre del 1965, è uno dei personaggi più divertenti che Maria De Filippi abbia mai portato in trasmissione nel corso degli anni, grazie soprattutto ai suoi modi di fare stravaganti e a verità mai mezze dette e sempre sbattute in faccia in modi non proprio apprezzabili. Nella foto che la ritrae qualche anno fa la vediamo al naturale con i suoi piccoli difetti, mentre oggi la ammiriamo in una “veste” completamente diversa. In particolare possiamo notare la differenza della bocca della vamp, che rispetto a quella di oggi è decisamente meno gonfia. (Continua a leggere dopo la foto)






I capelli biondissimi sono gli stessi di oggi, ma senza riccioli. Tina sfoggia un maglioncino di piume rosso che copre appena il seno e lascia intravedere un punto vita molto definito. L’opinionista non mostra solo qualche anno in meno, ma anche qualche taglia, anche se oggi i fan la apprezzano proprio per le sue forme burrose.






 

Tina Cipollari ha esordito a Uomini e Donne nel 2001: molti di voi non lo ricorderanno, ma l’attuale opinionista della trasmissione è stata prima corteggiatrice di Roberto, che non l’ha scelta; poi tronista assieme a Claudia Montanarini, sorella della più nota Giulia. La vamp bionda ha conosciuto il marito Chicco Nalli proprio all’interno del programma che l’ha resa famosa. Lei aveva appena ricevuto l’incarico di opinionista da Maria De Filippi, mentre lui era il corteggiatore di Zaida.



 

”È a un passo dalla firma”. Tina Cipollari ”abbandona” Uomini e Donne per lanciarsi in un’altra avventura. Dove vedremo l’opinionista vamp nata negli studi di Mediaset?

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it