Sanremo Giovani, la ‘battuta’ di Fabio Rovazzi fa calare il gelo in studio


Pippo Baudo e Fabio Rovazzi, il ‘veterano’ e il ‘novellino’, giovedì 20 e venerdì 21 dicembre hanno condotto le due puntate di Sanremo Giovani. È piaciuta al pubblico questa “strana coppia”? A giudicare dai dati Auditel non moltissimo: la sfida degli ascolti del venerdì sera è stata vinta dalla concorrenza. Il secondo e ultimo appuntamento dello show in diretta su Raiuno ha infatti conquistato 2.046.000 spettatori pari all’11.49% di share, mentre su Canale 5, dove andava in onda la terza puntata di Chi Vuol Essere Milionario?, lo storico programma presentato da Gerry Scotti, è riuscito a incollare davanti allo schermo 3.397.000 spettatori.

Così la trasmissione della rete ammiraglia Mediaset ha registrato uno share pari al 17.48% e battuto Sanremo Giovani di Pippo e Rovazzi che, dopo Einar, ha incoronato vincitore Mahmood, che sarà quindi in gara sul palco dell’Ariston, durante la 69esima edizione del Festival insieme agli altri cantanti. (Continua dopo la foto)






C’era posto solo per due cantanti della sezione Giovani. Nell’edizione di Sanremo che verrà, infatti, non ci saranno più due gare e di conseguenza due vincitori. La sfida sarà infatti unica tra Giovani e Big, che sono 22. Einar (terzo classificato della 17esima edizione di Amici) e Mahmood sono stati scelti dal pubblico, attraverso il televoto, e dalla giuria composta da Luca e Paolo, Annalisa, Fiorella Mannoia e Luca Barbarossa. (Continua dopo la foto)






Ma durante la seconda puntata di Sanremo Giovani, quella in cui appunto ha trionfato Mahmood, cantante classe 1992, quello che ha catturato l’attenzione di molti telespettatori è stata un’uscita di Fabio Rovazzi. Il cantante, come riporta Il Giornale, si è infatti lasciato scappare una frase poco adatta alla prima serata Rai che ha fatto calare il gelo per qualche attimo in studio. Tutti ammutoliti. (Continua dopo la foto)



 


Dopo l’esibizione dei Sisma, Luca Bizzarri ha commentato affermando che avrebbero dovuto far sentire di più la tromba. È stato a quel punto che Rovazzi si è fatto prendere un po’ troppo la mano dal doppiosenso: “Trombare è sempre importante”, ha detto. Imbarazzo, silenzio per la ‘battuta’ che in quel contesto, in Rai e in prima serata, è sembrata a molti fuori luogo. Nessuno fiatava, ma poi la serata è andata avanti facendo finta di niente. Sui social, invece, il pubblico si è sbizzarrito coi commenti.

Fabio Rovazzi: altezza, età, la fidanzata, la morte del padre. Il vero nome

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it