Bruno Vespa: età, altezza, peso, moglie, figli


Giornalista e scrittore, Bruno Vespa è uno dei volti più famosi della televisione italiana. Dal 1996 la sua trasmissione ”Porta a porta” è il programma di politica, attualità e costume più seguito. Fin dagli esordi il regista è Marco Aleotti mentre tra gli autori ci sono stati sin dalla prima puntata Marco Zavattini e – fino alla sua scomparsa nel 2004 – Giuseppe Breveglieri. Nel corso degli anni, per la sua centralità nella scena politica italiana, il programma di punta condotto dal giornalista abruzzese è stato definito la terza ”Camera dello Stato”.

Bruno Vespa i primi passi nel giornalismo pubblicando articoli sportivi per il quotidiano Il Tempo. In seguito diventa cronista radiofonico per la Rai e matura le prime esperienze nel campo della comunicazione. Nel frattempo continua a studiare e, nel 1968, si laurea in Giurisprudenza con una tesi sul diritto di cronaca. Nel 1969 si classifica primo in un concorso nazionale per radiocronisti e viene assunto definitivamente al telegiornale. (Continua a leggere dopo la foto)




Nel 1977 conduce la rubrica d’attualità Tam tam. Da semplice praticante a direttore del Tg1, carica che riveste dal 1990 al 1993. Nel 1994 fa il debutto nella conduzione con il programma ”Oltre le parole”, nel 1995 conduce ”Chiaro e tondo”, mentre nel 1996 crea e conduce ”Porta a porta”. Vincitore nel 1978 e nel 2000 del premio Saint Vincent per la tv, scrive libri di successo. Nel 1990 è nominato ‘Personalità Europea’ per il giornalismo. Nel 1992 vince il premio ‘La Madonnina’ e nel 1995 il ‘Guidarello’ per il giornalismo. (Continua a leggere dopo la foto)



Durante un’intervista rilasciata a ‘Verissimo’, Bruno Vespa ha confessato di essere stato vittima di bullismo da bambino: “Un maestro, quando ero in quarta e quinta elementare non mi ha protetto da piccoli episodi di bullismo. Il figlio di una persona molto importante mi perseguitava. Mio padre protestò, ma il maestro era completamente dalla parte del mio compagno”, ha rivelato il giornalista ai microfoni di Silvia Toffanin. Su Bruno Vespa circolato diverse leggende metropolitane. Secondo alcune voci (più volte smentite dallo stesso conduttore) sarebbe figlio di Benito Mussolini. Alessandra Mussolini, nipote di Benito, è stata tra le tante ad aver dato adito alla presunta parentela. (Continua a leggere dopo la foto)


 


La nipote di Mussolini ha infatti dichiarando a Domenica cinque: “Bruno Vespa somiglia tutto a mio nonno: ha una caratteristica distintiva della famiglia Mussolini. Come il tratto dalla narice alla bocca. Prima o poi farà outing.”. Ma scopriamo qualcosa in più sulla vita privata del giornalista e conduttore tv. Bruno Vespa è sposato con il magistrato Augusta Iannini, capo dell’ufficio legislativo del Ministero della Giustizia e nominata membro dell’Autorità Garante della Privacy, da cui ha avuto i figli Federico (speaker di RTl) e Alessandro, che invece si occupa di diritto commerciale e societario. Bruno Vespa è nato il 27 maggio del 1944 a L’Aquila, è alto 175 centimetri e pesa 75 chili.

“Mafiosi locali, non ho paura”. Bruno Vespa nell’occhio del ciclone. Le critiche alla sua trasmissione non c’entrano. L’episodio accaduto è ben più grave. Un avvertimento? C’è da preoccuparsi…