Vieni da me, Annalisa Minetti commossa: “Fa male non poter vedere come crescono i miei figli”


Annalisa Minetti è una cantante, un’atleta, una moglie e una mamma ed è stata protagonista di una delle ultime puntate di Vieni da me, il programma di Caterina Balivo, e si è raccontata a 360 gradi. La conduttrice ha voluto fare anche con lei la tradizionale ‘intervista della cassettiera’ e quando ha estratto da uno dei cassetti un piccolo body rosa, l’artista è partita dai ricordi della sua infanzia felice. È nata e cresciuta in una famiglia ironica e numerosa, con tre sorelle e un fratello, sullo stile della serie tv americana ‘I Robinson’.

“Quando ero piccola mi divertivo a imitare Lorella Cuccarini e a ballare nella mia stanza La notte vola – ha ricordato la Minetti – Ho fatto danza classica per 12 anni. Ho vissuto un’infanzia felice avendo vissuto in una famiglia che si è rivelata un insieme di gag improvvisate, come i Robinson. Oggi sono una mamma e credo che i figli abbiano troppi compiti. Preferirei lasciare il mio bambino fino alle 4 a scuola e vorrei più spazio per l’educazione motoria”. (Continua dopo la foto)







Il momento più commovente dell’intervista è arrivato quando Annalisa, che nella sua carriera è stata anche concorrente di Miss Italia e atleta paralimpica, ha parlato di quando ha scoperto di non vedere bene (soffre infatti di retinite pigmentosa e degenerazione maculare, ndr): “Avevo 18 anni quando il medico mi ha chiesto se avessi mai visto le stelle. Certo che le vedevo, ma mi sfuggivano i dettagli delle cose. Non mi sono mai chiesta come vedessero gli altri. Quando poi mi hanno detto che avevo una malattia per la quale avrei perso la vista, a casa nessuno ne ha fatto un dramma, tranne mio padre che ha subito il colpo”. (Continua dopo la foto)




Ma è parlando del presente che non ha trattenuto la commozione: quando ha esternato la sua tristezza nel non poter vedere i propri figli crescere. La Minetti ha due figli, Elena Francesca e Fabio, avuti rispettivamente da Michele Panzarin e Gennaro Esposito, e, sebbene la sua vita sia ricca di soddisfazioni, le fa male non non poter veder crescere i suoi bambini: ”Non mi lamento ma mi fa male non poter vedere crescere i miei figli, le loro trasformazioni”, ha confidato commossa. (Continua dopo la foto)


 


“Ho due figli meravigliosi – ha poi aggiunto – Fabio è un ottimo fratello. Elena è una bambina allegra, solare, si fa fare di tutto. La seconda gravidanza l’ho perduta con una consapevolezza diversa e non voglio perdermi neanche un minuto”. La cantante infine ha ricordato la sua esperienza da vincitrice a Sanremo nel 1998 con “Senza te o con te”: “Non conservo un disco della mia carriera. Comunque ora canto molto meglio, all’epoca ero troppo nasale”.

Dietro le quinte del potere Business.it

La confessione di Annalisa Minetti. Mesi dopo la nascita di Elèna, la cantante si è decisa a dirlo

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it