Ballando con le stelle, ancora scintille in studio. E la protagonista è sempre lei: “Non sopporto quelli con la parrucca, che ci poso fare”. Selvaggia Lucarelli non si smentisce ma cambia Bersaglio e stavolta ce l’ha con lui…


 

Sarà l’amore (che pare ha finalmente incontrato), sarà che magari è ora che lasci il suo personaggio di snob (momento culturale, snob significa “sine nobilitate”, fate voi) e di eterna rompiscatole insoddisfatta del genere umano. Sarà che boh, ma per qualche minuto Selvaggia Lucarelli era sembrata ammorbidirsi, ricordandosi come per magio che il nome della trasmissione nella quale è giudice a giurata fosse “Ballando con le stelle” e non “Saltando tra le vipere”.

(continua dopo la foto)



Nessuno commento sagace, nessuna frecciata, pace con Platinette, che si è esibita in un cha cha cha vestita di rosa sgargiante (tranquilli, applaudirono pure alcune giocate di Patrick Kluivert ai tempi del Milan, possiamo accettare di tutto) e grossi saluti. Il motivo? Per farla tacere hanno utilizzato un stratagemma vecchio ma sempre valido (gallina vecchia fa sempre e comunque buon brodo). Alcuni suoi colleghi hanno improvvisato un “bavaglio”, tappando la bocca di Selvaggia, peccato che, poco dopo, tutta la fatica sia stata vanificata e la bella giornalista romana tornasse a sputare  sentenze.

Vittima stavolta Sandro Meyer, verso il quale Selvaggia alla critica ha aggiunto la ferocia: “Evidentemente ho problemi con tutti quelli che portano la parrucca”, ha detto. Un suono di coltelli che passavano sua una pietra ha accompagnato il resto della serata. 

 

”Ballando con le stelle”, subito scintille tra Selvaggia Lucarelli e Asia Argento. Dopo l’esibizione dell’attrice volano parole grosse. Che lite! E tutto perché…