”Mi dicono tutti che sono brutto”, si lamenta Fabio Volo mentre conduce ”Le Iene”. Dopo un lungo, abbandona lo studio e… Ecco cosa è accaduto mentre il pubblico era piuttosto confuso


 

È successo durante la puntata de ‘’Le Iene’’ di domenica 13 marzo 2016. Ma è successo anche durante la puntata di Domenica Live di domenica 13 marzo 2016. No, non siamo pazzi e vi spieghiamo subito di cosa stiamo parlando. Mentre stava conducendo Le Iene, Fabio Volo ha iniziato a fare una sorta di monologo: ‘’Mi dicono che sono vecchio, che sono brutto, che ho le rughe – ha iniziato – quindi ho deciso che voglio fare un tentativo, andare in un posto dove accadono miracoli’’. Così dicendo, intorno alle 23 e qualcosa ha lasciato lo studio ed è andato… Proprio così.

(Continua a leggere dopo la foto)








È andato nello studio di Domenica Live dove la D’Urso stava intervistando Francesco Facchinetti. All’inizio la conduttrice è rimasta stupita e non sapeva cosa dire (e cosa aspettarsi) poi Fabio Volo ha spiegato le sue ragioni: “Mi dicono sempre che in tv sono brutto e ho le rughe, allora voglio provare le tue luci”, ha detto. Forse ci avete fatto caso anche voi ma Volo ha ragione: negli studi di Barbara D’Urso ci sono delle luci ‘’particolari’’ che fanno sembrare tutti molto più giovani. Dopo essersi fatto fotografare con le luci ‘’miracolose’’, Fabio Volo è tornato nello studio de Le Iene dove è stato fatto il confronto tra la foto nello studio de Le Iene e in quello di Domenica Live. La differenza è evidente. Ma, mentre accadeva tutto questo, il pubblico a casa era piuttosto confuso: se Le Iene sono in diretta come è stato possibile che Fabio Volo potesse fare irruzione nel programma della D’Urso che va in onda il pomeriggio? È quello che si sono chiesti tutti i telespettatori che stavano guardando il programma. La risposta è solo una: il ‘’siparietto’’ di Volo è stato registrato. 






 

Stava conducendo ”Le Iene” poi, all’improvviso, Fabio Volo ha abbandonato lo studio di fronte agli occhi increduli degli spettatori. Cosa è successo (c’è di mezzo una donna, non la sua)

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it