L’Eredità, ennesima gaffe di una concorrente. Insinna e pubblico senza parole


Tenetevi forte: un altro concorrente fa uno scivolone a dir poco clamoroso a L’Eredità. Anzi, una concorrente stavolta. E a questo punto ci si chiede se sia un nuovo gioco del quiz show di Raiuno quello di incappare in gaffe, alcune destinate a passare alla storia. Com’è possibile che praticamente a ogni puntata il pubblico da casa assiste a errori madornali che lasciano sconcertato il conduttore, Flavio Insinna? Continua a succedere, quindi sì, è possibile. Breve riepilogo per chi si fosse perso le ultime figuracce (tutte fatte nel giro di qualche settimana) di fronte a milioni di telespettatori. Si è passati dal concorrente a cui proprio non viene in mente la parola “locatario” (l’unica lettera mancante era la ‘t’) quando gli viene chiesto semplicemente “Chi paga l’affitto?”, a quella che parla di “pollice oblungo”, quando era evidentemente ‘opponibile. E infatti il conduttore, dopo un silenzio di tomba, non è riuscito a trattenersi e le ha detto: “Ma come? Lo stai sempre a usare con er telefono… opponibile!”. (Continua dopo la foto)







Passiamo ora al capitolo geografia. Anche in questo caso la domanda era piuttosto semplice. Quasi ovvia, viene da dire (facile farlo a posteriori, giusto, ma fidatevi). “Sulle montagne del Perù nasce…”. Contando che le opzioni rimaste erano soltanto due, ovvero il Rio delle Amazzoni e la Dora Baltea, la risposta sembrava (perché evidentemente non lo era) immediata. E invece no, il concorrente, sotto gli occhi sconcertati di Flavio Insinna, ha risposto ”Dora Baltea” (affluente del Po). (Continua dopo la foto)




Inutile dire che sui social lo sgomento ha raggiunto livelli altissimi: dopo Insinna e il pubblico in studio, anche in rete sono rimasti tutti sconvolti per quella risposta. Ma andiamo avanti, altro giro, altra corsa. Meno di una settimana fa abbiamo scoperto che le famose lingue di gatto (noti e deliziosi biscottini) sono stati soprannominati da un concorrente “lingue di lucertole”. Proprio così. E si parlava di dolciumi, eh! (Continua dopo la foto)


 


Se non ne avete ancora abbastanza, dateci modo di raccontarvi l’ultimo scivolone, che è andato in scena domenica sera, sempre di fronte a un Flavio Insinna che, nonostante tutte le gaffe a cui ha assistito in questi giorni, fatica sempre di più a non rimanere basito. Era di turno Maria Chiara e la domanda era: “Costretto a un continuo vagare”. Ramingo, per caso? Esattamente, ma lei non è riuscita proprio ad azzeccare la risposta. Okay, un lapsus? Non proprio, perché alla parola mancava solo la ‘g’ per essere completa, ma niente. Alla concorrente non è proprio venuta in mente. Quale sarà la prossima figuraccia?

L’Eredità, nuovo attacco a Flavio Insinna: è bastata una parola

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it