Aggressione violenta a Stefania Petyx di Striscia la notizia. Cosa le hanno fatto


Stefania Petyx aggredita a Palermo. L’inviata di ‘Striscia la notizia’ e la sua troupe si trovavano nel capoluogo siciliano per registrare un servizio su un immobile occupato da abusivi in via Giuseppe Savagnone. “Poco dopo essere entrati nella struttura – racconta dall’ospedale Petyx – siamo stati raggiunti da calci e pugni. Sono stata spintonata giù dalla tromba delle scale”. Gli abusivi si sono avventati anche sulle telecamere e sui microfoni, andati distrutti. Nonostante l’intervento delle forze dell’ordine, alcuni degli aggressori hanno continuato a inseguire un operatore. Stefania Petyx è stata successivamente trasportata in ambulanza all’ospedale. Le immagini dell’aggressione saranno mandate nei prossimi giorni in onda a Striscia la notizia.L ‘Ordine dei Giornalisti di Sicilia condanna l’aggressione a Stefania Petyx: “Un’azione inaccettabile, frutto di un clima velenoso che viene alimentato nel Paese contro la libera stampa”. “Non è possibile subire tanta brutale violenza solo perché si pongono delle domande in giro per fare bene il proprio lavoro”, si legge in una nota dell’Ordine siciliano. (Continua dopo la foto)




E ancora: “È un episodio che deve scuotere e fare riflettere sul clima sempre più aggressivo che circonda i giornalisti. A Stefania Petyx e agli altri colleghi della troupe va la solidarietà dell’Odg Sicilia, certi che li rivedremo presto al lavoro per le strade della città più determinati di prima, con la serietà e la responsabilità di sempre”.Stefania Petyx è la prima donna tra gli inviati di Striscia la notizia. I suoi servizi sono quasi tutti in terra siciliana, specie a Palermo. (Continua dopo la foto)



Ha un look da cartone animato, con coda di cavallo, impermeabile giallo abbinato a quello del bassotto Carolina che la affianca nei servizi, pantaloni neri e stivali gialli. La frase il bassotto poliziotto scoprirà la verità, che di solito annuncia la seconda parte di ogni servizio, è tratta dalla famosissima canzone per bambini Johnny Bassotto, cantata da Lino Toffolo nel 1976. (Continua dopo la foto)


 


Poi, all’interno dei servizi di Striscia, vengono proposte anche altre canzoni: la canzone estiva del 2000 La vasca interpretata da Alex Britti (quando si vede una piscina), la prima sigla di Holly e Benji del 1986 con il titolo Holly e Benji due fuoriclasse cantata da Paolo Picutti (quando è presente un campo di calcio), il successo Un mondo d’amore di Gianni Morandi e la celeberrima canzone Casetta in Canadà interpretata nel 1957 da Nilla Pizzi (entrambi quando si vedono i fiori).Le si attribuisce il merito di aver scoperto i fatti illeciti che giravano intorno alla Banca Popolare di Lodi, oggi Banca Popolare Italiana. Nelfebbraio 2005 in una puntata di Striscia la notizia la Petyx denunciò spese addebitate per servizi non resi, nei conti correnti dei clienti della Popolare di Lodi.

Ti potrebbe anche interessare: Ilaria D’Amico a Milano ma senza Gigi Buffon: ecco le foto