“Fazio non mi ha voluto, Conti è serio…” A lanciare la frecciatina è uno dei big del Festival di Sanremo e si crea un caso a poche ore dall’inizio della seconda puntata…


 

C’è aria di frecciatine, nella seconda giornata del Festival di Sanremo 2016. Infatti, Morgan, in gara tra i 20 Big con i suoi Bluvertigo, attacca Fabio Fazio. Marco Castoldi ha aperto la sua partecipazione al Festival con una clamorosa gaffe (la caduta in skateboard sul red carpet), e ora ha deciso di togliersi, come lui stesso ha detto, “un sassolino dalla scarpa” in merito a un fatto di qualche anno fa. Intervistato all’indomani dell’esibizione dei Bluvertigo, ha spiegato di essere stato chiamato all’Ariston ai tempi della gestione di Fabio Fazio…

(Continua a leggere dopo la foto)







Morgan poi fu scartato dallo stesso conduttore. “Mi voglio togliere un sassolino dalla scarpa: Fazio mi chiamò per fare Sanremo. Ho fatto un pezzo che era molto bello secondo me, anche meglio di questo. Ha detto che non gli piaceva e mi ha lasciato a casa. Chi gliel’ha fatto fare di chiamarmi?” Fazio condusse il Festival di Sanremo due volte, nel 1999 e nel 2000. I Bluvertigo salirono sul palco della manifestazione sanremese per la prima volta nel 2001, con “L’Assenzio” (brano classificatosi all’ultimo posto). Morgan ha poi dichiarato: “Questo Sanremo è il Festival delle canzoni”, e ha inoltre aggiunto di stimare molto Carlo Conti e la sua gestione del Festival, lodando la scelta del programma musicale: “Carlo Conti è stato molto serio. Ha apprezzato tanto la canzone e da quando l’ha sentita ha detto: ‘Ti prego, portamela a Sanremo’, quindi sono certo che questo è il Festival delle canzoni. Mi è sembrato molto serio questo atteggiamento. Per il momento, intanto, non sono arrivate repliche da parte di Fabio Fazio.

 

 

“Ecco come tratta nostra figlia”: guerra aperta tra Asia Argento e Morgan. E questa volta, per il leader dei Bluvertigo, si mette davvero male. Il motivo? Vi lascerà senza parole…

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it