“Una vergogna”. Bufera su Elisa Isoardi prima del debutto a La Prova del Cuoco. Accuse sono pesantissime


 

Elisa Isoardi ricomincia da “La Prova del cuoco”. A TvBlog ha raccontato di quest’esperienza: “Sa di felicità, che ti carica di tanta gioia, ma anche di grande responsabilità. La prova del cuoco è un marchio storico di Rai 1, ha festeggiato la ‘maturità’, si è fatto conoscere e amare come pochi altri programmi della televisione italiana e, soprattutto, è entrato nelle case, diventando un compagno di tavola e un amico di famiglia”. Dopo l’abbandono da parte della storica conduttrice Antonella Clerici, la compagna del Ministro dell’Interno Elisa Isoardi è pronta a condurre la nuova edizione su Rai1. Il programma nelle ultime ore, però, è finito al centro delle polemiche. Il deputato del Partito Democratico Michele Anzaldi, segretario della commissione di Vigilanza Rai, ha puntato il dito contro la scelta di portare nel cast l’ex campione di rugby Andrea Lo Cicero. (Continua a leggere dopo la foto)








Addirittura è stata presentata un’interrogazione parlamentare. Come mai tanto clamore? Tuona Anzaldi: “Perché la Rai ha assunto un assessore mancato del Movimento 5 stelle, noto per le sue uscite omofobe e razziste?”. Insomma, l’accusa è abbastanza pesante e anche sui social in molti hanno sottolineato questa cosa. Ma Elisa Isoardi guarda avanti e non pensa alle polemiche, visto anche il compagno “ingombrante” che si ritrova. Quella di qualche anno fa fu una semplice “supplenza” ad Antonella Clerici. Ora la promozione, l’incarico a pieno titolo. (Continua a leggere dopo la foto)






Niente rivoluzioni in programma. “Sarà solo più somigliante a me”, rassicura Elisa. “Rivoluzione” no, “evoluzione” sì. “Sarà sempre una ‘festa’ della cucina, che durerà 30 minuti di più (dalle 11.30 alle 13.30), vedrà scontrarsi cuochi e concorrenti come nella sua tradizione migliore, vivrà ‘cambi di passo’ molto frequenti, si colorerà di musica e curiosità, aprirà ‘finestre’ in diretta dalle cucine italiane, ospitando rubriche, personaggi, prodotti di qualità ed esaltando ancora di più quella creatività che ai fornelli rende gli italiani speciali e imbattibili”. (Continua a leggere dopo la foto)   



 

Con lei ci sarà Andrea Lo Cicero: “Perché cercavamo una ‘spalla’ forte. Con lui ne abbiamo portato a casa addirittura due e non ci è sembrato vero. Spalle belle robuste, pronte sempre e comunque a tutto”. Nonostante la polemica, Elisa non cambia idea: “Quello di Andrea sarà un ruolo fatto di tanti altri ruoli: assistente a chiamata, arbitro all’occorrenza, maître di servizio. Perché Andrea, verace uomo del Sud, ha anche un legame speciale con la terra: produce dell’ottimo zafferano, cucina niente male e ama il vino, fino a esserne ambasciatore. Per una del profondo Nord come me non poteva esserci sponda migliore”.

 

Ti potrebbe interessare anche: “Voglio…”. Matteo Salvini indagato, la furia del vicepremier: cosa ha detto 

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it