Dopo un 2015 pieno di dolori, Rita Dalla Chiesa torna a parlare e annuncia la sua drastica decisione: “Vi dico perché l’ho fatto…”


 

Rita Dalla Chiesa raccontava poco tempo fa di un 2015 “doloroso” e scarno di offerte e soddisfazioni professionali (nonostante la partecipazione con Frizzi a “La posta del cuore”, che però non ha avuto molta fortuna). Ora, la conduttrice ha rivelato di essere stata contattata per particolare come concorrente all'”Isola dei Famosi 2016″. Ma è proprio la Dalla Chiesa a spiegare per la prima volta le ragioni del suo no…

(Continua a leggere dopo la foto)



“E’ vero, sono stata contattata dalla produzione del reality e a malincuore ho detto di no. La priorità per me è la famiglia: mia figlia Giulia, mio nipote, i miei fratelli. Non riuscirei a stare lontana da loro, è una cosa che mi farebbe uscire fuori di testa. Sono una nonna un po’ fuori dai canoni. Ho avuto Giulia giovanissima perché mi sono sposata a ventidue anni, forse troppo presto. Oggi però sono orgogliosa di dire che lei è una mamma meravigliosa. Io la stimo molto per il modo in cui ha educato Lorenzo: gli ha dato un’apertura mentale totale, senza pregiudizi nei confronti di niente e di nessuno. Tra le due nonne io sono quella “pazza”, con la quale Lorenzo sa che può divertirsi, giocare e ridere. Abbiamo un rapporto fortissimo, l’unica cosa che ci risulta difficile fare è guardare la tv: lui segue solo le partite di calcio e l’unico programma che vediamo insieme è “Don Matteo”. Sempre sul nipotino Lorenzo, Rita racconta un particolare molto emozionante che riguarda la scomparsa del padre Carlo Alberto Dalla Chiesa, ucciso in un attentato mafioso nel 1982: “E’ molto intelligente, anche se ha solo otto anni. A volte le sue domande mi lasciano di sasso, ma io rispondo a tutto e gli dico sempre la verità, magari cercando di alleggerirla in considerazione della sua età. L’unica cosa che non ho ancora trovato il coraggio di fare è raccontargli la verità su mio padre Carlo Alberto, il generale ucciso dalla mafia. Gli spiego che era una persona meravigliosa e che combatteva contro l’ingiustizia e le persone cattive: però non sono ancora riuscita a spiegargli il modo in cui se n’è andato. Per il resto parliamo di tutto e ci prendiamo molto in giro”. Infine, un accenno all’amore: ” In questi due anni sono stata molto innamorata e ho provato sentimenti che non avevo mai vissuto prima. Alla mia età ho imparato a perdonare e a lasciare libero chi è incapace di vivere l’amore secondo i canoni tradizionali. Sono stata legata a una persona che abita lontana da me e anche per questo ci sono state molte difficoltà. Io ho bisogno di un compagno solido accanto. Però spero di innamorarmi fino a novant’anni e auguro a tutti di non smettere mai di sognare”.

 

Potrebbe anche interessarti: “Ma noi stiamo con Barbara D’Urso”: parola di Mara Venier, Rita Dalla Chiesa e….