“Non ho paura di dire che sono gay e per questo ho risposto agli insulti omofobi”. Parla della sua omosessualità in diretta tv, all’Arena


“Sono gay e non ho paura di dirlo al mondo”. Mika a tutto campo. Ospite de “L’Arena”, il talk show condotto da Massimo Giletti, il cantante inglese giudice dell’ultima edizione di X-Factor, ha parlato del suo rapporto con l’Italia, della sua omosessualità e del percorso personale che l’ha portato ad affermarsi, tra le difficoltà, come uno degli artisti di maggior successo degli ultimi anni. 

(continua dopo la foto)



“Mi sono avvicinato alla musica classica quando avevo 10 anni, mi hanno buttato fuori da scuola e non sapevo cosa fare. Il mio primo album l’avevo costruito nella mia camera e nell’intimità del mio salone o con mia sorella, nella nostra cucina…Quando mia madre ha saputo quello che era successo mi disse: Non voglio che torni lì, quella è una scuola per i ragazzi normali, tu puoi scegliere se andare in prigione o fare qualcosa di bello… Mi ha fatto vedere tutti i film sulla prigione e io ho risposto la seconda”

La passione per la musica poi è cresciuta e si è  trasformata in lavoro: “Ho ricevuto tanti, tantissimi rifiuti. Ho fatto una collezione di tutte le lettere di rifiuto. Ogni volta che ricevevo un no dicevo: Va bene, ora sono più vicino al sì”. Rifiuti professionali, ma anche personali. Come nel caso degli insulti omofobi apparsi su un manifesto che pubblicizzava un suo concerto: “All’inizio non avevo risposto. Ho fatto quello che faccio sempre, ho guardato da un’altra parte e non ho voluto parlare. I miei amici poi mi hanno scritto, invitandomi a guardare la reazione dei miei fan. Ho visto la loro rabbia e ho capito che guardando dall’altra parte avevo trovato un modo per rifugiarmi in un mondo dove c’è tolleranza, ma per una ragazzina di 13 anni quella parola, quel manifesto erano aggressivi. Ho rotto il silenzio. Ho pubblicato la foto, anziché nasconderla l’ho mostrata, usandola come una bandiera per dimostrare che una cosa così aggressiva può essere smontata. Io sono un musicista, non un politico, non devo avere paura di chi sono. Voglio una vita semplice e libera. Il mio sogno? Mantenere la fame, avere voglia di fare. L’Italia? Dieci anni fa non avrei mai immaginato l’affetto che avrei ricevuto dal vostro paese”.

Ti potrebbe interessare anche: Lei, Chiara, aveva vinto XFactor e conquistato tutti con la sua voce e i suoi look stravaganti. Oggi si mostra così. Ma che ha combinato? C’è un motivo preciso… Ecco la ”strana” foto