Guai per Fabio Fazio, il conduttore finisce sotto ‘processo’. E ora rischia grosso per la sua professione: le accuse e cosa può succedere


 

Guai in arrivo per Fabio Fazio, sulla cui testa pende ora la decisione del Consiglio disciplinare dell’Ordine dei Giornalisti della Liguria. Il conduttore di “Che tempo che fa”, iscritto all’Albo dei giornalisti Pubblicisti, ha infatti recentemente preso parte a uno spot promozionale della Tim che sta facendo il giro delle televisioni nazionali.

(Continua a leggere dopo la foto)



 

Un comportamento che però mal si sposa con la deontologia professionale, che vieta ai giornalisti di fare pubblicità a meno che non si tratti di iniziative di beneficenza non retribuite. E così nel giro di pochi istanti è scoppiata la polemica sul web.

A Fazio è infatti arrivato un esposto, reso poi pubblico su Facebook, in cui al conduttore è fatto presente di aver violato le norme dell’Ordine dei giornalisti prestando il suo volto per uno spot commerciale, cosa per la quale probabilmente ha ricevuto un compenso che non risulta sia poi stato donato in beneficenza. Ora, sul suo conto dovrà esprimersi una giuria costituita non soltanto da alcuni giornalisti ma anche da persone non iscritte all’Ordine. Nel peggiore dei casi, potrebbe scattare la radiazione.

Brutto colpo per Fabio Fazio: quell’improvviso stop al suo programma tv. Una “bocciatura” inaspettata per il presentatore