Durante la prima puntata di “C’è posta per te”, ha commosso tutti. Ma quella frase pronunciata da Marco Mengoni non è passata inosservata. Ecco cosa ha detto il cantante…


 

Marco Mengoni ha aperto la diciannovesima edizione di “C’è posta per te”, il programma di Maria De Filippi. La presenza di Mengoni è stata utilizzata per fungere da testimone di una proposta di matrimonio di una coppia, che dopo anni di difficoltà dovuti a qualche incomprensione ed un incidente automobilistico ha deciso definitivamente di unirsi in matrimonio. La storia di Christian e Anna è stata anche segnata dalla morte improvvisa dei genitori di lei, uno a poca distanza dell’altro, che di fatto ha lasciato la ragazza quasi del tutto sola. Un amore di circa otto anni arriva al suo giro di boa quando lui le chiede di sposarlo, per poi tirarsi indietro dopo qualche settimana. Decisione di cui ancora oggi si pente e al quale vorrebbe rimediare proprio in trasmissione. Le parole, al momento dell’apertura della busta, sono bellissime: “Ciao amore, sono qua per te, vorrei tutti sapessero che razza di fidanzato io sia stato. Dovevamo sposarci due anni fa, ma mi sono fatto prendere dalle insicurezze, dandoti la risposta più semplice, ovvero no. Mai vi fu risposta più sbagliata, tu avevi scelto anche l’abito e purtroppo so che ogni volta che ci pensi, ancora oggi, ti commuovi. Io sono qui oggi con la speranza che il tuo cuore sia ancora aperto, nonostante quello che ti ho fatto passare”. E Mengoni?

(Continua a leggere dopo la foto)



Alla fine arriva il momento di Marco Mengoni, che legge ad Anna una lettera: “Quello che mi verrebbe da fare adesso è venire ad abbracciarti, ma purtroppo non posso, perché adesso mi tocca leggerti una lettera. Secondo me Christian ha fatto un gesto saggio, ha aspettato. E’ molto difficile aspettare e tu hai sopportato questa scelta dolorosa”. L’atmosfera si stempera, Mengoni regala alla coppia un viaggio di nozze in una meta esotica e canta per loro “Ti ho voluto bene veramente”, il suo ultimo successo. Molto bello l’intervento di Mengoni in trasmissione, soprattutto l’impressione che non sia stato in alcun modo costruito. Qualcuno chiede la registrazione della lettera per mandarla in onda nei momenti di bassa autostima, altri lo reclamano come valletto a Sanremo.

 

Potrebbe anche interessarti: Francesco, 11 anni, si è svegliato dal coma ascoltando una canzone di Mengoni. Ora, per realizzare il suo sogno, la mamma lancia un appello che commuove il web