“Ti denuncio”. ‘Chi l’ha visto?’, Federica Sciarelli fuori di sé. Arriva una telefonata in diretta e la conduttrice non riesce, a ragione, a trattenersi


 

E Federica Sciarelli perse le staffe. E viene, da dire, a ragione. Perché quello che è successo ieri in diretta tv avrebbe fatto imbestialire chiunque. Federica Sciarelli stava presentando una serie di casi di persone scomparse quando in studio il telefono ha squillato, dall’altro capo del telefono c’era una uomo che ha annunciato di avere notizia su una persona scomparsa per poi urlare un nome (“Michele Caruso”) e agganciare la cornetta troncando la conversazione. “Se era uno scherzo, è di cattivo gusto”, ha commentato la conduttrice, suggerendo al proprio staff di ricontattare l’autore per “dirgliene quattro”. L’uomo potrebbe essere proprio Michele Caruso, il cosiddetto ‘disturbatore’ radiofonico conosciuto per aver interrotto spesso le trasmissioni in diretta con le proprie telefonate. Lo stesso che a fine marzo aveva contattato ‘Chi l’ha visto?’ e che, smascherato, aveva fatto perdere le steffe alla Sciarelli. “Senti, scusa, tu sei Michele Caruso? – aveva sbottato la presentatrice – Se sei Michele Caruso sono fatti tuoi, perché adesso ti denuncio io. Se continui a telefonare ti denuncio, la devi piantare, fatti curare”. (Continua dopo la foto)







Già in un’altra occasione, la Sciarelli si era trovata a battibeccare con il disturbatore. In quell’occasione, tra marzo e aprile 2017, Caruso aveva voluto porgere le sue scuse alla conduttrice intervenendo a Radio Cusano Campus: “Adesso posso confessarlo: ero io, ma non sono un mentecatto, vorrei solo dare un contributo valido a programmi d’inchiesta. Siccome ho studiato psicologia, quando ci sono questi casi (si riferiva al caso di Emanuele Morganti, ventenne di Alatri scomparso dopo un pestaggio mortale lo scorso anno, ndr), dove uno dovrebbe almeno chiamare il 113 e il 118, si verifica invece quella che è tecnicamente definita apatia degli astanti. Se ci fossi stato io avrei fatto tutt’altro e allora mi sono sentito in dovere morale chiamando la Sciarelli”. (Continua dopo le foto)





 


Poi continua: “Di per poter dare un contributo, al fine di stimolare chi poteva farlo e non l’ha fatto. Si trattava di una provocazione”. Intanto ieri a tenere in banco in trasmissione c’è stato il caso di Sara Scimmi, la ragazza di 19 anni il cui cadavere venne ritrovato il 9 settembre del 2017 sulla strada regionale tra Castelfiorentino e Certaldo. La giovane aveva lasciato alle prime ore del mattino la discoteca quando, soltanto dieci minuti più tardi, è stata travolta da un camion che non si è neanche fermato. Oltre al fascicolo già aperto per omicidio stradale a carico del camionista, la Procura di Firenze ne ha aperto ora uno nuovo per omicidio a carico di ignoti. La conduttrice del programma, Federica Sciarelli, insieme al suo team, ricostruirà quanto avvenuto in quelle prime ore della mattina, cercando di comprendere cosa sia successo a Sara Scimmi.
Ti potrebbe interessare: Federica Sciarelli: età, altezza, peso, il figlio Giovanni e una carriera perfetta. Tutto sull’amatissima conduttrice di ‘’Chi l’ha visto?’’

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it