L’Eredità, Conti al posto di Frizzi. Il dettaglio straziante. L’amico e collega dell’amato conduttore torna a prendere il suo posto alla guida del programma. Ma quel che il pubblico vedrà in televisione è di una tristezza estrema. Accadrà il 3 aprile


È morto a 60 anni compiuti a febbraio. È morto all’ospedale Sant’Andrea di Roma per un’emorragia cerebrale e la notizia della sua scomparsa ha gelato tutti. Nessuno si aspettava che Fabrizio Frizzi sarebbe morto così, all’improvviso. È vero, era ottobre 2017 e lui ebbe un malore – poi si scoprì che si era trattato di un’ischemia – mentre registrava una puntata de L’eredità. Allora Frizzi fu ricoverato al Policlinico Umberto I di Roma e trascorse lì diverse settimane. Poi uscì, disse al pubblico che stava ancora lottando – lasciando quindi intendere di non essere guarito del tutto – ma tornò a condurre il programma che tutti amavano, L’eredità. Era dicembre e Frizzi riprendeva le redini del programma che, nel frattempo, era stato affidato a Carlo Conti, collega e amico di Frizzi. Ora che Frizzi non c’è più, il vuoto è grande, enorme, Anche perché Frizzi era un buono, e nessuno vuole che il buono muoia. Forse è proprio per questo motivo che la sua morte ha toccato tutti nel profondo. Ecco perché un po’ tutti hanno avuto la sensazione di aver perso “uno di casa”. Continua a leggere dopo la foto








Fabrizio Frizzi lascia la moglie Carlotta Mantovan, conosciuta giovanissime (lei aveva 17 anni) quando conduceva miss Italia e la piccola Stella, 5 anni. Ora le due devono guardare avanti ma non sarà facile perché certi vuoti non si colmano mai. La vita, però, va avanti e anche in Rai hanno dovuto prendere una decisione. Ai piani alti hanno preso la decisione più naturale, quella di affidare la conduzione de L’Eredità a Carlo Conti, grande amico oltre che collega di Frizzi. Un po’ come accade anche a ottobre. Ma stavolta è diverso. A dicembre, quando Frizzi era tornato in studio dopo il malore, c’era stato con Carlo Conti un passaggio di consegna delle “chiavi”, un gesto simbolico per restituire a Frizzi le chiavi della trasmissione. Lo ricorda il Corriere della Sera. E mentre Fabrizio entrava in studio il pubblico lo incitava pieno di affetto. Continua a leggere dopo le foto






 

“Mamma mia, che emozione!”, aveva detto Frizzi mentre entrava in studio accompagnato da Carlo Conti. E il pubblico che lo esortava: “Fa-Bri-zio! Fa-bri-zio!”. Ma stavolta non sarà così: non ci sarà nessun passaggio di chiavi, nessun gesto simbolico, nulla. Fabrizio Frizzi non tornerà e sarà dura per tutti. A quanto pare a condurre il programma sarà Carlo Conti, almeno fino a maggio, quando poi passerà a “Reazione a catena”. A quel punto non si sa chi prenderà il suo posto. Intanto una cosa è certa: secondo la guida pubblicata dal sito Raiplay.it, fino a lunedì 2 aprile la rete ammiraglia trasmetterà ancora “Techetechetè”; “L’Eredità” potrebbe tornare in onda dal 3 aprile.

“Mi sento in colpa”. Morte Fabrizio Frizzi, la vip si confessa. Sono ore difficili per tutti, ma lei ha un motivo in più per stare male. Ha sullo stomaco quel peso che proprio non riesce a sopportare e ora, commossa, se ne libera

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it