“Tossico!”. Canna-gate, la mossa di Valerio Staffelli. Occhi rossi e gonfi nella foto e la polemica era esplosa, ora l’inviato di Striscia la Notizia ‘chiacchiera’


 

Un paio di settimane fa Valerio Staffelli finiva nell’occhio del ciclone. O meglio, del web. Lo storico inviato di ”Striscia la notizia” era stato chiamato dal tg satirico per fare luce sull’ormai famoso canna-gate dell’Isola dei famosi, nel quale è rimasto invischiato Francesco Monte. A tirarlo in ballo era stata Eva Henger, che durante una diretta del reality aveva accusato l’ex tronista di Uomini e Donne di aver fumato della marijuana poco prima dell’arrivo a Cayo Cochinos, in Honduras, mentre il gruppo dei naufraghi si trovava nella villetta che li ha ospitati prima dell’inizio del reality show condotto da Alessia Marcuzzi. Per tutta risposta Monte aveva deciso di lasciare l’isola e di tornare in Italia per ”tutelarmi nelle sedi legali”. Del caso si è occupato Striscia la notizia e in particolare l’inviato Valerio Staffelli. E proprio una foto pubblicata sul suo account social aveva suscitato gran clamore. Il selfie mostrava lo storico inviato di Striscia la notizia con gli occhi arrossati e gonfi e aveva causato un’ondata di commenti. C’era stato anche chi ironizzava su un’eventuale uscita in compagnia di Francesco Monte. (Continua a leggere dopo la foto)



”Sei uscito con Francesco Monte deduco dai tuo occhi”; ”Un tapiro “fumoso” anche a lui”; ”Nella vita contano i fatti ma mi sa che hai interpretato male”; ”Ma di cosa ti eri fatto?”; ”Grande @valerio_staffelli salutami l’isola dei fumosi”. E ancora: ”Che droga pesante deve essere stata!”; ”La canna prima della striscia”; ”Stavi fatto fracico, non mentire”. ”Non fatevi strane idee ragazzi – ha detto lo storico inviato di ‘Striscia la Notizia’ – quando un appostamento dura diciannove ore consecutive la mia faccia è questa”. Per smentire le accuse dei follower, Valerio Staffelli si è anche sottoposto al test del capello e ha rivelato in diretta il risultato (ovviamente negativo). Infine ha spiegato la semplicità dell’esame che avrebbe tolto ogni dubbio sul canna-gate all’Isola dei Famosi. (Continua a leggere dopo le foto)



 

Quello del capello è considerato, a ragione, il più insidioso tra i test antidroga, vista la possibilità di risalire a consumi molto indietro nel tempo di quasi ogni tipo di sostanza attraverso la sua analisi. Se tramite le urine, ad esempio, si possono individuare consumi di cannabis a distanza di massimo un mese e di cocaina e mdma solo per pochi giorni, tramite l’analisi del capello è teoricamente possibile individuare consumi fino a un anno di distanza, anche se di solito i test riguardano solo i tre mesi precedenti. Indipendentemente dalla modalità di assunzione, le tracce delle sostanze rimangono a lungo nella struttura capillare. Solitamente il test del capello viene svolto prelevando da zone diverse della testa due o tre ciocche di capelli per la lunghezza di 3,5 / 4 cm a partire dalla radice. In questo modo si scopre se la persona analizzata ha utilizzato droghe nei 3 o 4 mesi precedenti, aumentabili sino a 6 mesi massimi nelle persone a cui i capelli crescono con particolare lentezza.

“Sta con la figlia di Staffelli”. Uomini e Donne, il super-gossip. L’ex corteggiatore Alessandro Basile ruba il cuore di Rebecca. A proposito? L’avete mai vista: 19 anni e un fisico pazzesco