A Non è la Rai era conosciuta col soprannome di ”Terminator”. Dalla fine del programma sono passati 20 anni, ma che fine ha fatto la vulcanica Alessia Gioffi? La sua vita è decisamente cambiata… E anche il suo aspetto


 

Vent’anni fa si chiudeva uno dei capitoli della televisione italiana. Non è la Rai è stato il programma per eccellenza del pomeriggio italiano che ha fatto impazzire milioni di ragazzine. Il format televisivo, ideato da Gianni Boncompagni e Irene Ghergo, è andato in onda su Canale 5 per quattro edizioni: dal 9 settembre 1991 al 30 giugno 1995, appunto.

 

(Continua a leggere dopo la foto)







Dopo le prime due edizioni condotte da Enrica Bonaccorti e Paolo Bonolis, al timone del varietà va una spigliata Ambra Angiolini. Sul palco, tra un gioco e l’altro si alternavano i momenti musicali con le cover di famose canzoni italiane e quelli di ballo sfrenato sulle note della “Batuca Gum” e di “Please Don’t go”.

(Continua a leggere dopo la foto)








Una delle ballerine più scatenate era Alessia Gioffi, detta ”Terminator”. Dall’ultima puntata del programma sono passati vent’anni. Ma che fine ha fatto? Alessia ha fatto molte cose, alternando conduzioni televisive, esibizioni sul piccolo schermo, inviata per le Paraolimpiadi e co-conduzioni con Gianni Ippoliti su Rai-Sat.

Qualche anno fa, ospite a Domenica Live travolse Federica Panicucci durante un’esibizione trascinandola per terra e creando un certo disappunto e imbarazzo. Oggi Alessia fa la mamma a tempo pieno e ha abbandonato il mondo dello spettacolo.

Anche lei deve il suo successo a “Non è la Rai”. In questi 20 anni, però, per Laura Freddi ci sono stati momenti felici ma anche tanto dolore. Oggi torna a far parlare di sé ed ecco dove la ritroviamo

 

 

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it