Sanremo, Pierfrancesco Favino emoziona tutti: rivedi il suo pezzo recitato. Commozione per il pubblico dell’Ariston e per i telespettatori. Un momento di bravura unica


 

Pierfrancesco Favino è la vera rivelazione di questo festival. In occasione della finalissima, poi, ha tirato fuori il classico coniglio dal cilindro. Ha regalato al pubblico dell’Ariston e ai telespettatori un pezzo di bravura davvero rara, degno dei più grandi. Il tema è l’immigrazione, e Favino è arrivato dritto al cuore di tutti con un testo ricco e che lui ha interpretato da brividi. Subito dopo la sua performance anche Michelle Hunziker è tornata in studio visibilmente emozionata e ha sottolineato la bravura del suo compagno di viaggio in questo festival. Anche sulla rete i complimenti si sono sprecati. Se ve lo siete perso, eccolo… (Continua a leggere dopo la foto e il tweet)



 

La notte prima delle foreste o meglio è un atto unico del drammaturgo e regista francese Bernard-Marie Koltès del 1977. È questo il testo letto da Pierfrancesco Favino sul palco di Sanremo. Un testo di cui lo stesso attore romano ebbe a dire, in una sua recente intervista: “Sono innamorato di questo testo, perché Koltès sceglie di non dare risposte e le sue parole creano immagini, emozioni… direi che è più vicino alla musica. Racconta una storia che riguarda tutti, il bisogno estremo degli altri, dello stare insieme e, al tempo stesso, l’insofferenza dello stare insieme”.

 

Ti potrebbe interessare anche: “Chi erano quei due anziani sul palco?”. Sanremo, emozione pura con Renzo Rubino che ha voluto al suo fianco una “particolare” coppia per accompagnare l’esecuzione della sua canzone “Custodire”. Svelato il mistero…