Nancy Brilli non si trattiene: “Io sposarmi? Se me lo chiedesse…”. Poi scoppia in lacrime: il dramma che la perseguita in diretta tv


 

Il dramma di Nancy Brilli su Domenica Live. L’attrice, come Barbara D’Urso, ha perso la mamma quando era solo una bambina. La presentatrice ha parlato di “buco nell’anima” e la Brilli ha raccontato: “È un dolore che non passa mai. Ma la vita è questa per tutti, non c’è qualcuno che è solo felice e fortunato. Ci sono persone che non sono fortunate ed è nostro dovere fare qualcosa per loro. Ci sono buchi che sono difficili da sanare. Ho scelto di fare la commediante, per me è una specie di missione. Immagino la gente che torna a casa dopo una giornataccia. Vedono qualcosa che fa bene al cuore e stanno meglio. Io mi sento una missionaria. Quando vedo colleghi che trattano lo spettacolo popolare in modo snob non sono d’accordo con loro”.

(Continua dopo la foto)








Lei, da oltre 13 anni, è legata a Roy De Vita. Ma niente matrimonio per ora: “No, non ci sposiamo. Ho anche ricevuto un anello di non fidanzamento. Se mi chiedesse di sposarlo? Non so cosa direi. Io mi sono sposata due volte e nei matrimoni ci credo. Allora glielo chiedi tu così vediamo che dice”.

 

(Continua dopo la foto)





L’attrice, infine, ha ricordato le sue love story passate e raccontato la gioia provata per la nascita del figlio Chicco: “A 21 anni ho sposato Massimo Ghini. Ricordo che al pranzo di matrimonio avevo freddo e sono andata via. Lo so, non si fa. Poi è arrivato Luca Manfredi da cui ho avuto Chicco. Per tanti anni ho avuto l’endometriosi, malattia fastidiosa e dolorosa, avevo avuto diverse operazioni e un tumore e sulla cartella clinica c’era scritto che ero sterile. Ho consultato dei medici che mi hanno sottoposta a delle cure. Avevo solo una piccolissima possibilità di diventare mamma ed è nato Chicco. Ho pensato di avere avuto un miracolo, mi sentivo felicissima. Non a tutti va bene ma io ho fatto una bella preghierina delle mie e mi sono raccomandata”.

Ti potrebbe interessare anche:La testimonianza di Nancy Brilli: “Dicevano che ero sterile poi il sogno…”

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it