In Centovetrine era il commissario Valerio Bettini, storico marito della rossa Laura. Dimenticato dal grande pubblico, ecco che fine ha fatto Sergio Troiano


Classe 1958, è nato a Casale Monferrato e il grande pubblico lo conosce come Valerio Bettini di Centrovetrine. Molto amato per questo ruolo, l’attore è entrato nel cuore dei fan proprio grazie all’esperienza nella soap opera. In realtà, lui, Sergio Troiano, è uno di quegli attori che, smessi i panni con i quali ha raggiunto la fama, si è un po’ perso di vista. Non tutti sanno che il 59enne piemontese vanta un curriculum corposo, nel quale spiccano i suoi impegni come doppiatore e non solo. In Febbre d’amore era la voce di Victor Newman e in Terra nostra quella di Gumercindo: questi sono solo due dei numerosi personaggi televisivi e cinematografici ai quali si è legato durante la sua carriera. Sergio Troiano ha anche prodotto e interpretato il film Portami via, che ha vinto diversi premi al festival di Venezia e, come solo i veri cultori ricorderanno, ha partecipato alla prima serie di Un medico in famiglia, nel ruolo di Sergio, il fidanzato della bella Alice, interpretata da una giovanissima Claudia Pandolfi. Ma non è finita qui… (Continua dopo la foto)

Ti potrebbe interessare: L’AMORE VINCE TUTTO. IL VIDEO VIRALE CHE SPOPOLA IN RETE…






Sergio, infetti, uomo eclettico e noto per le sue numerose passioni, nel 2009 è stato candidato alle elezioni europee, in quota socialista, per la lista Sinistra e Libertà. L’avventura politica non si è conclusa nel modo sperato, però, dal momento che l’attore non è stato eletto. Troiano è stato anche attivo alla radio ma il ruolo nel quale ha riscosso più successo, dopo ovviamente l’interpretazione di Valerio Bettini in Centovetrine, è quello di padre di D’Artagnan nella scrittura teatrale messa in scena al Teatro Astra di Torino nell’aprile 2016. Una parte piccola eppure molto apprezzata dal pubblico. Lui, che era sparito dalla scena televisiva, a a 58 anni ha saputo reinventarsi calcando il palcoscenico teatrale. Un’esperienza, a suo dire, unica che gli ha permesso di vivere il contatto diretto con gli spettatori. (Continua dopo le foto)








 

Abituato per lo più a stare dietro un microfono, per Sergio le tre pareti del teatro hanno significato il salto ad un livello di interpretazione molto più vivo e vibrante. L’esperienza nella seguitissima soap è ormai finita da tempo e Troiano, caduto nel dimenticatoio del grande pubblico, grazie al teatro ha potuto dar prova delle sue doti recitative ad un pubblico che in lui non ha riconosciuto il volto di Valerio Bettini. Per quel che concerne la vita privata del doppiatore, le notizie sono davvero poche, quasi introvabili. Si sa che è padre di ben quattro figlie, alle quali è legatissimo. Charmant e impeccabile, Troiano non è uno di quei vip chiacchierati: sembra, anzi, che custodisca molto gelosamente la sua vita privata e sentimentale.

“Sono un uomo distrutto…”. Pascal Persiano è diventato famoso grazie al ruolo del cattivo Lorenzo Valli in CentoVetrine. Dopo il grande successo per l’attore è iniziato un vero incubo: lontano dalle scene fa una vita sconcertante

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it