Barbara De Rossi, quelle accuse gravi sull’ex toy boy e le manette. “Ma quella donna ha sequestrato mio figlio…”. Su di lui i dubbi di violenze e stalking


 

“Mi ha teso un tranello. Ho bussato alla sua porta, mi aveva detto lei che potevo andare a vedere nostro figlio che non vedevo da sei mesi, appena ho bussato, è arrivata la polizia. Io la pregavo, lei mi ha fatto arrestare. Io non mi farei mai trent’anni di galera per una str…. Lei ha sequestrato mio figlio, non lo vedo da sei mesi”. Anthony Manfredonia, ex di Barbara De Rossi, arrestato per stalking su denuncia della nuova ex-compagna, Mary, dalla quale ha avuto un figlio, ha scelto i riflettori di Domenica Live per difendersi dalle accuse di stalking.

 

(Continua dopo la foto)



Chi è? Cantante, regista ma anche, soprattutto, altro. Selvaggia Lucarelli, con un post molto duro pubblicato su Facebook, lo descrive così: “Si tratta dell’ex fidanzato di Barbara De Rossi. Si lasciarono dopo che lei gli aveva prodotto dischi e l’aveva mantenuto perché il tizio (ci sono 5 denunce della De Rossi) pare avesse il brutto vizio di offendere, minacciare, alzare le mani […] Poi ci furono parentesi di una tristezza sconfinata. Una con Lubamba, che lo definì un lestofante (e per essere definiti lestofanti da Lubamba ce ne vuole). Una di cui disse: “Se una è una mignotta la tratto come una mignotta”. Poi minacciò di pubblicare foto hot e sms con lei, disse che lei lo ossessionava. Che era vittima di persecuzioni e sete di vendetta. L’altra parentesi fu con Sara Tommasi, che visto il suo stato, negli anni ha attirato i peggiori avvoltoi. Velo pietoso. Poi sparisce nel nulla. Ci si augura che sia per sempre e invece ricompare sui giornali. Questa volta perché finisce ai domiciliari. L’hanno trovato i carabinieri che cercava di sfondare la porta della donna con cui ha avuto un figlio recentemente. Donna che l’aveva denunciato più volte per maltrattamenti”.

(Continua dopo la foto)


Insomma, ieri Manfredonia è tornato in tv e si è difeso alla corte di Barbara d’Urso. E parlando di “Mary”, ha detto : “È una donna che deve essere curata, le devono togliere il bambino, va internata. Questa ragazza dava grossi segni di squilibrio, me ne sono accorto subito. Era ossessiva. Abbiamo deciso di fare un bambino. Quando lei si svegliava, la sua prima preoccupazione erano i like su Facebook. Lei per i like di Facebook contattava subito donne su Facebook, insultandole. Poi vengo a sapere dalla sua famiglia che lei avrebbe bisogno di cure psichiatriche. Quando è stata sposata ha avuto forti crisi depressive. Per 7/8 mesi, mi ha detto di avere 34 anni, ne ha 40. Non era importante ma tante bugie fanno un castello. L’ho lasciata perché mi sono accorto che era una vita impossibile. Lei è la stalker”. Il suo racconto di difesa prosegue: “Io poi ho incontrato un’altra ragazza, Mara, brasiliana. È stata una storia di forte passione, da cui è nato un figlio, con due mesi di differenza da quello avuto con Mary. Mary è una donna psicolabile”.

Quindi è intervenuto l’avvocato della ex Mary e ha sottolineato che, mentre la sua assistita stava facendo l’ecografia per il loro futuro bambino, Manfredonia ne stava mettendo al mondo un altro con un’altra donna: “E questo che c’entra? Dimostra solo che lei è arrabbiata”. Anche Mary, coinvolta in prima persona, è voluta intervenire (ma solo telefonicamente): “Mi ha picchiata, in presenza di mio figlio. Ho tutti i condomini che possono testimoniare. Dopo non l’ho più voluto vedere”, dice. A intervenire in studio è anche Manuela Villa che da dietro le quinte prende il microfono per difendere Barbara De Rossi, sua vicina di casa: “Ti sentivo urlare nel suo giardino, le hai detto cose tremende, non si alzano le mani sulle donne”.

Ti potrebbe interessare anche: Arrestato l’ex toy-boy di Barbara De Rossi, dopo le botte inflitte all’attrice ne combina un’altra delle sue. E stavolta i carabinieri non ci pensano due volte a mettergli le manette: ecco cosa è successo