”Quello che ancora non sapete della mia vita”: Massimo Giletti e quella proposta ”indecente”…


 

Sentimenti, tv, politica e la richiesta di candidarsi a sindaco di Torino alle comunali del 2016. Tutto questo racconta in un’intervista rilasciata a Libero Massimo Giletti, storico volto Rai e conduttore del programma di successo L’Arena. E se si mostra schivo e restio nel raccontare della fine della love story con Alessandra Moretti, europarlamentare del Pd, sul fronte professionale è molto più aperto. Intanto conferma alla giornalista la proposta di candidarsi a primo cittadino di Torino sfidando Piero Fassino: ”Nella logica di oggi – spiega Giletti – , i partiti contano sempre meno, contano più le facce. Si rincorrono così i volti forti della tv, ispirano credibilità. Pensiamo a Lilli Gruber e Michele Santoro e alle loro esperienze a Bruxelles. Ci sta, quindi, pensare che io, con un consenso di quattro milioni di persone che ogni domenica mi seguono all’Arena, su Raiuno, possa avere qualcosa da dire in politica. Sì, mi hanno chiamato”.

(Continua a leggere dopo la foto)

 








Chi l’ha chiamato? ”Non lo dico, tradirei la sua fiducia – continua -. Ho detto di no perché non mi sento pronto. Nel futuro, però, non lo escludo. Anche perché, nel ruolo di sindaco si può fare ancora molto, è una bella esperienza. Ma per ora la politica la faccio come conduttore”. Già, la politica. La giornalista incalza chiedendo di Berlusconi e del perché voglia proprio Giletti dopo un faccia a faccia in tv molto duro, ma il mattatore dell’Arena non si sbilancia: ”Pochi sanno quello che ci siamo detti dopo l’intervista”, dice e lungi da lui rivelarlo e non si schiera: ”Tra l’ altro, anni fa, anche il centrosinistra mi aveva cercato. Durante la mia carriera non sono mai stato attaccato per aver preso posizioni contro quella o quell’altra parte politica. E nemmeno a favore. Per questo sono credibile, libero e senza scheletri nell’armadio”.

E passando ad Alessandra Moretti, perché è finita? ”Del privato non parlo. Ho rispetto delle persone”. L’intervista vira poi sulla tv e il programma di Giletti, L’Arena, che tornerà in onda il 20 settembre. Quanto alle novità ”punteremo tanto sulle inchieste, sia di cronaca che di politica. In passato quelle sul consiglio comunale di Agrigento e sui piloti Alitalia con un secondo lavoro hanno fatto parecchio rumore -sottolinea il conduttore -. Lo scorso anno si parlava tanto della crisi dei talk show, una crisi che non ci ha per nulla toccato, anzi siamo cresciuti del 2%. Sono cambiati tanti direttori di rete da quando, nel 2002, ho esordito all’ Arena. Ma tutti hanno avuto grande rispetto”.

Potrebbe anche interessarti: Barbara D’Urso, quel rapporto con Giletti e le (tante) “proposte indecenti”

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it