“Ci fermiamo un attimo perché è il momento di una bella sorpresa”. Si stoppa per qualche minuto Tg La7 e di fianco al conduttore si presenta proprio lui. “E chi se lo sarebbe mai aspettato!”, commenta qualcuno sui social. La sua presenza è una vera e propria rivoluzione televisiva e adesso, se ancora non si era capito (o qualcuno non ci credeva) è realtà. Le immagini


 

Bella sorpresa, anche se di certo programmatissima, la presenza di ieri a La 7 nel corso dell’edizione del tg delle 20 condotta da Francesca Fanuele, di Massimo Giletti. Il conduttore, che da pochi giorni ha ufficializzato l’addio da mamma Rai e confermato quello che tutti sospettavano riguardo il suo allontanamento: “La7 mi dava più certezze di libertà di racconto” ha detto il conduttore ormai ex volto de l’Arena, accennando poi alla sua rottura con il servizio pubblico: “Credo che il servizio pubblico si può fare ovunque e per me fare servizio pubblico significa raccontare quello che vive un paese, senza aver paura, denunciando cosa non funziona ed esaltando la qualità di tanta gente che lavora, anche moltissimi politici”. “Per la Rai provo un grande amore, son cresciuto in quella azienda e ho incontrato persone straordinarie” ha aggiunto in riferimento alla sua lunghissima esperienza nell’azienda, senza omettere di aver dato peso alla sua libertà di non accettare la linea editoriale del Direttore Generale. “Qualcuno un domani dovrà dire ai 4 milioni di spettatori, e non a me che me ne devo fare una ragione, la verità, perché pagano il canone. La media dell’Arena nelle prime due ore era del 21.2%, uno dei più grandi successi di un prodotto interno Rai” ha detto ancora in riferimento agli ascolti del suo programma domenicale cancellato dai palinsesti Rai. (Continua dopo la foto)








Niente di certo, al momento, sugli impegni televisivi che Giletti assolverà su La 7: al momento, ha precisato, è importante costruire la squadra di lavoro che continua a godere delle stesse persone di sempre, le stesse che restano vicine nei momenti difficili. Riguardo alla Rai, in una recente intervista a Il Corriere della Sera aveva precisato: “Sì… è stato inevitabile uscire dalla Rai e provare tristezza. Anzi, molta amarezza perché Viale Mazzini è casa mia. Sono passato davanti al cavallo coperto dalle impalcature per i restauri e mi è rivenuta in mente una scena di trent’anni fa. Il mio primo appuntamento fu con Giovanni Minoli, devo a lui il mio approdo alla Rai. Era per le 11, arrivai alle 10 in giacca e cravatta. Guardai quel cavallo a lungo, appena arrivato da Torino”. (Continua dopo la foto)








 


“Ricordo benissimo – continua – i sogni, le speranze, i progetti. Non avrei mai pensato che nel 2017 mi sarei ritrovato nelle condizioni di dover lasciare quel posto così pieno di significati per me”. Ora la sua nuova casa è la7, la rete da poco diretta da Andrea Salerno, anche lui un ex Rai. “Sì e rifarò L’Arena. La mia Arena… Qualcuno sperava che non andasse più in onda perché, dicono, dava molto fastidio. Ma L’Arena è la mia creatura professionale, l’ho fatta nascere, l’ho modellata. Ho scelto La7 perché ho capito che era lì la strada per dare continuità a questa esperienza”.
Ti potrebbe anche interessare: Massimo Giletti, adesso è ufficiale. Dopo tante voci, arriva la conferma sul futuro del conduttore: dove lo rivedremo nella prossima stagione

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it