“Allattava nostra figlia”. Una vera tragedia per il celebre e amato attore italiano di fiction. Innamoratissimo della sua compagna, ha dovuto sopportare una grande tragedia. Da quel momento un vero calvario, ma c’era lui ad aiutarla. Cosa è successo


 

Chi lo ama e lo segue da anni non se lo sarebbe mai aspettato, ma nella vita di Cesare Bocci c’è stata una vera e propria tragedia. È uno degli attori italiani più bravi e seguiti, il grande pubblico lo ha conosciuto grazie al ruolo di Mimì Augello nel Commissario Montalbano, sciupa femmine nella fiction, ma uomo innamoratissimo nella vita privata. L’interprete a partire da successo ottenuto grazie alle storie tratte dai romanzi di Andrea Camilleri, ha recitato in altre fiction di successo come Elisa di Rivombrosa e Un’altra vita. La notevole fortuna professionale, però,  non gli ha risparmiato un dolore personale immenso, quando ha dovuto fronteggiare il dramma più forte della sua vita. È successo qualche anno fa, ma solo oggi l’attore ha deciso di parlarne. Tutto è successo 17 anni fa quando, dopo la nascita della figlia Mia, la sua compagna Daniela Spada, che all’epoca aveva 36 anni, mentre stava allattando, ha avuto un ictus a causa di un’embolia post parto, una complicazione della gravidanza piuttosto rara che si manifesta quando il liquido amniotico penetra nel sangue materno. Però, la situazione venne sottovalutata: “I dottori all’inizio pensavano che fosse una crisi isterica e chiedevano se avessimo litigato, mi ripetevano ‘Nervosa la signora, eh?’. E ci credo che era nervosa: sa come girano le palle con un ictus?”, hanno dichiarato a Vanity Fair Cesare e Daniela. (continua dopo la foto)



La donna è rimasta in coma per venti giorni, ai quali sono seguiti due mesi nel reparto di neurologia ed infine in una clinica per la riabilitazione. I dottori dissero senza mezzi termini che Daniela non avrebbe più camminato: “Nelle mie condizioni non potevo prendere mia figlia in braccio, cambiarla, consolarla, darle il latte” ha spiegato la donna. Bocci, però, non si è perso d’animo e ha cercato di infonderle coraggio. Il dramma non è stato reso subito pubblico perché l’attore ha voluto preservare la sua privacy. Questa brutta esperienza non ha fatto altro che fortificarlo ed unirlo ancor di più alla compagna. Ma non era finita qui. Come se non bastasse, dopo l’ictus, Daniela ha dovuto affrontare pure un tumore al seno. (continua dopo le foto)



 

Anche questa volta la famiglia è rimasta unita e Daniela è riuscita a sconfiggere il cancro con un intervento chirurgico e con tanta forza di volontà: “All’inizio pensi perché è capitato proprio a te. Poi vai avanti, perché la vita è questo. La forza è stata sua, io le sono stato vicino come un uomo che ama una donna” , ha raccontato l’interprete a Verissimo, il programma condotto da Silvia Toffanin. Oggi Daniela lavora come grafica e gestisce una scuola di cucina a Roma. Dopo tutte queste brutte esperienze Daniela, Cesare e Mia sono una famiglia felice e formidabile, il dolore li ha resi più forti e più uniti che mai.

Ti potrebbe interessare anche: “Forse sono un po’ stanco…”. E mostra a tutti come sono ridotte le sue gambe. Piedi blu, fibre muscolari in vista e vene gonfie che sembrano sul punto di scoppiare: la foto choc del campione fa il giro del web in un baleno