“Basta, mi sono stufato!”. Un Joe Bastianich così non lo avevamo mai visto, e sentito. Il popolare chef ha deciso di confessare tutto e lascia i fan a bocca aperta. Cosa ha detto e che succederà nel suo futuro


 

Aria nuova in cucina nella vita di Joe Bastianich. Il giudice più impietoso di Masterchef ha espresso la sua insofferenza per il mestiere di sempre in un’intervista a Repubblica: “La cucina mi ha stancato. Dopo 30 anni mi sono stufato. Ho la fortuna di potermi dedicare alle cose che amo maggiormente, più personali. Non che non mi interessi la ristorazione: è il mio mondo e mi ha sempre coinvolto. Ma a questo punto vorrei dedicarmi ad altre cose che mi appassionano a 360°. Come la musica. Quale piatto mi darà le emozioni di un Mozart o di una canzone di Battisti? Il cibo è solo una moda: viviamo una fase un po’ esaltata. Nelle mie canzoni racconto la mia vita. Sono una specie di pulizia emozionale. Mi metto a nudo e dico cose che non avrei mai pensato”. Joe è riuscito ad abbinare un’altra sua passione, quella per il vino, alla musica. Dopo essersi dato alla produzione vinicola nelle cantine del Friuli e della Toscana, ma anche in Piemonte, è a teatro con lo spettacolo musical-alcolico Vino Veritas… (Continua a leggere dopo la foto)



“Il vino serve a rompere il ghiaccio e rende più facile aprirmi al pubblico. L’idea che mi ha fulminato all’improvviso, bere e suonare insieme”. Poi c’è la sua passione per macchine e motori, ma quello è solo un hobby: “Amo le auto d’epoca. E Top Gear è stato un bell’intermezzo, divertente, che purtroppo non avrà un seguito a causa dei costi troppo alti”. Ovviamente al cooking show di SkyUno non rinuncia: è in piena registrazione di Masterchef 7, per la prima volta senza Carlo Cracco e con una donna, Antonia Klugmann: “Sta dando al programma una nuova prospettiva, la sensibilità femminile sul cibo. Io sono stato cresciuto dalle donne e in Italia e in tutto il mondo sono loro ad aver tramandato le tradizioni alimentari. Credo nel loro potere”. Staremo a vedere se sarà un cavaliere con la new-entry… (Continua a leggere dopo le foto)



 

Una vita fortunata. Ma Bastianich ha le idee chiare su questo punto: «La fortuna è quando la preparazione incontra l’opportunità: è grazie a questo che sono riuscito nella vita a trasformare le passioni in un lavoro». E se gli si chiede quale sia stata la sua ricetta assicura di non averne nessuna, almeno «per affrontare la vita». Di certo, però, «posseggo un ingrediente fondamentale: saper rischiare. Il prossimo anno compirò 50 anni e posso dire di non aver mai smesso di fare, scommettere e sognare. Ora mi trovo sulla linea che demarca il successo vero dal disastro totale. E potete starne certi: quel confine è il posto giusto dove stare».

 

Ti potrebbe interessare anche: “Cracco se ne va? Ecco cosa ho da dire”. MasterChef, l’inaspettata reazione di Bastianich lascia tutti di stucco. Anche a fornelli spenti, evidentemente, la temperatura è altissima. Cosa è successo