Lutto nel mondo dello spettacolo, è morto Paolo Limiti


 

Lutto nel mondo della televisione italiana: è morto a Milano, a 77 anni, Paolo Limiti. Ha perso la battaglia contro il tumore che lo aveva colpito all’improvviso l’estate scorsa. Divulgatore, affabulatore, uomo di eccessi e successi, Paolo Limiti lascia un grande vuoto nel mondo dello spettacolo italiano. A dare per primo la notizia su Twitter, è stato Nicola Carraro, il marito di Mara Venier, con la quale Limiti aveva condiviso la conduzione di Domenica In nella stagione 2004-2005. Dopo aver esordito come autore musicale, televisivo (fu autore di programmi di grande successo, dal Rischiatutto di Mike Bongiorno a Il Principe Azzurro con Raffaella Carrà) e radiofonico, Limiti è divenuto celebre grazie allo storico programma Ci vediamo in tv, che prima in andò in onda su Rai2, poi su Rai1. Sempre col sorriso e famoso anche per la sua gentilezza, Limiti era uno dei più amati dal pubblico. Come scrive il Corriere della Sera: “Amava i retroscena, i pettegolezzi eleganti (su Wanda Osiris…), esibiva conoscenze dirette con dive divine come la sua amica Liz, Taylor ovviamente, o la Gina, Lollobrigida ovviamente, su cui scriveva un libro zeppo di confidenze di prima mano. Ed inoltre la Pampanini, sister Whoopy Goldberg, Sharon Stone, Esther Williams, l’ex star nuotatrice che invitò nella sua tv col peso lordo della nostalgia”. Continua a leggere dopo la foto



“Faceva andata e ritorno con Hollywood dove girava special e tornava con materiale per interviste, un documentario su Marilyn Monroe nel ‘92, specialista nel creare special tv dedicate ai grandi da Iglesias a Villa, da Battisti alla Osiris, dalla Callas alle serate storiche su Mina, senza scordarsi di giornate particolari come il 2 giugno e Natale”. Lo sapevate? Paolo Limiti collaborò per molto tempo con la divina Mina: la loro fu una collaborazione affettuosa e importante, al punto che  proseguì col figlio Massimiliano Pani. Per lei scrisse: “Viva lei”, “Bugiardo e incosciente”, “La voce del silenzio”, “Secumdì secumdà”. Lavorò anche per Ornella Vanoni, Mia Martini, Iva Zanicchi e Betty Curtis. Continua a leggere dopo le foto



 

Ad amarlo in modo particolare erano le signore over 50 forse perché, come scrive il Corriere, “faceva ritrovare antichi beniamini, motivi mai dimenticati, volti ritrovati e immagini sperdute nei ricordi dei Cinema Paradiso”. Il suo ultimo anno è stato un inferno vero: “Racconta un amico che aveva alla fine placato anche il senso di ingiustizia che il Male porta con sé, e non aveva più neanche voglia di sfogliare vecchie riviste e di vedere vecchi film. Segno che stava già viaggiando altrove”. “Ciao Paolo… quanto bene ci siamo voluti… quanto mi mancherai”, scrive commossa la sua amica e collega Mara Venier. Mancherai a noi. Buon viaggio, ovunque tu sia.

Leggi anche: “Perché non mi vedete più? Ecco cosa mi hanno fatto”. Paolo Limiti era un presenza fissa in tv, poi da un momento all’altro è letteralmente sparito dagli schermi. E ora, dopo 4 anni di totale silenzio, è lui stesso a rivelare il motivo. Una storia tutta i