“Ma che avete fatto!”. Figuraccia Rai e Fabrizio Frizzi senza parole: mentre il pubblico si commuove sulle note del famoso pianista, ecco cosa succede in diretta. Imbarazzo totale (e la rabbia si diffonde in rete)


 

Figuraccia per la Rai durante la diretta di Musicultura 2017 il programma in onda in prima serata, condotto da Fabrizio Frizzi, valutato positivamente dal pubblico che ha apprezzato la volontà di puntare sulla musica d’autore. Mentre andava in onda l’esibizione di uno dei finalisti, Matthew Lee, la diretta è stata bruscamente interrotta con il conduttore, che per tutta la serata ha dovuto tenere un ritmo sostenuto e dinamica, che a malapena ha avuto il tempo di fare i saluti finali con i dovuti ringraziamenti. Una scelta, quella di tagliare, che è stata fortemente criticata in rete e che, di sicuro, agiterà il palazzo di via Mazzini a pochi giorni dalla scelta dei palinsesti invernali, prevista per il prossimo 28 giugno, che ha già preso scalpi eccellenti come quello di Massimo Giletti che ha visto scendere il sipario su “L’arena”, uno dei programmi più seguiti della tv statale. Tornando al Musicultura la vittoria alla fine è andata a Mirkoeilcane la on la canzone “Per fortuna” preferita alle proposte di Francesco Papageorgiu, Francesca Sarasso e Alessando Sipolo. (Continua dopo la foto)







L’acqua non ha frenato l’entusiasmo del pubblico che ha riempito l’arena armato di ombrelli, kway, carta per asciugare le sedie e confidando sull’arcobaleno comparso sopra lo Sferisterio poco prima che Frizzi salisse sul palco. La sigla cantata da Giorgia ha dato il via a una serata emozionante e di amarcord. Come quando Enrico Ruggeri e i Decibel sono saliti sul palco per cantare “Contessa” o come quando Simone Cristicchi ha ricordato quella sera quando ha vinto l’edizione di Musicultura di 12 anni fa. “Dietro le quinte – ha detto sul palco il cantautore – ho rivissuto accanto ai finalisti ciò che ho provato anni fa sulla mia pelle, in loro ho rivissuto quei batticuori di allora”. Poi Cristicchi ha preso la scena cantando “Una rosa”. (Continua dopo le foto)




 


 

In tema con le aspirazioni dei finalisti di Musicultura, scrive il Resto del Carlino, la canzone “Sogna ragazzo sogna” di Roberto Vecchioni che ieri ha festeggiato il compleanno. “Sono un grande tifoso di Musicultura, finalmente – ha detto il professore – siamo riusciti ad andare in prima serata su Rai Uno. È un’edizione super con proposte splendide”. Macerata una città per cantare, lo ha sottolineato Ron scegliendo dal suo ricco repertorio “Una città per cantare”. La diretta, come detto, si è conclusa sulle note di Edoardo Bennato reinterpretato da Matthew Lee.

“No, no, no! Questa non si può sentire”. Gaffe stellare in diretta a “L’Eredità”. Fabrizio Frizzi imbarazzatissimo non riesce a credere a quanto sta ascoltando. In studio si mettono a ridere ma l’errore è clamoroso

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it