“Lacrime false. Vederla piangere in tv mi ha fatto solo ridere”. Parole durissime del noto volto televisivo che si scaglia contro Paola Perego. “Sa benissimo cosa è successo…”. Un altro duro colpo (in un momento già pessimo) per la bella conduttrice


 

“Vedere la signora Presta, ovvero Paola Perego, piangere in tv mi fa ridere perché, in primis, son certo che siano lacrime di coccodrillo; secondo, perché la signora, ai tempi in cui mi faceva fare il suo valletto a Forum, mi scagliò contro talmente tanta rabbia e cattiveria (con sue calunnie gravissime) da stoppare definitivamente (nel 2002) la mia carriera tv, iniziata onestamente e ribadisco onestamente, nel 1986”. Inizia così il duro affondo di un volto notissimo della tv italiana, da qualche tempo, però, lontano per scelta (o meno) dai riflettori di Cologno Monzese. Parliamo di Marco Bellavia, “ritornato in vita direttamente dagli anni Ottanta e Novanta”, come ironicamente afferma Domenico Naso de Il Fatto quotidiano per “sferrare con un umile orgoglio” (parole sue) un attacco all’ex conduttrice di “Parliamone Sabato”. In un breve ma infuocato sfogo sul suo blog personale, l’ex fidanzato di Paola Barale, nonché partner di Cristina D’Avena in alcune sitcom iconiche degli anni Ottanta (“Love me Licia” su tutti) accusa la Perego di avere “in prima persona messo fine alla mia carriera tv”. Ok, ora tutti voi vi starete facendo la stessa domanda: “Ma cosa diavolo è successo nello studio di Forum, tra Paola Perego e Marco Bellavia? Nessuno lo sa e il protagonista di questa vicenda non fa parola. (Continua dopo la foto)








Nemmeno per idea: “Inutile raccontare cosa ha fatto e detto. State certi che non si è risparmiata. Ci sono naturalmente testimoni in persona che hanno assistito a tutto. Si può raccontare che si è lavorato male insieme, che il sottoscritto sia meno abile di quanto potesse sembrare o che non fossi sposato con un potente agente tv ma la cosa che mi piace condividere è che, dopo “scontri” e non incontri, con persone cattive, disoneste e maligne, il riscatto prima o poi vi farà davvero volare. Non mollate mai!”. (Continua dopo le foto)






 

“Bene, ok, ma in realtà non è affatto inutile raccontare ‘cosa ha fatto e detto’, soprattutto se si scrive un post pubblico per godere delle disgrazie altrui (meritate o meno, non fa differenza). Magari avrà anche ragione lui, il redivivo Bellavia, ma bisogna avere il coraggio di raccontare tutto. Altrimenti molto meglio continuare a tacere”, rimarca infine Naso a conclusione del suo articolo. Beh, come dargli torto? Sarebbe forse utile la creazione di un nuovo hastag per l’occasione: #bellaviasputailrospo

Ti potrebbe anche interessare:  “Paola Perego cacciata? Ecco cosa davvero c’è dietro”. Sulla chiusura di “Parliamone Sabato” parla Maurizio Costanzo. Parole che agitano tutto il mondo della televisione

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it