Caso Masterchef-Striscia, ancora bufera sul vincitore: ecco le nuove rivelazioni…


 

Caso Masterchef, non si arresta la bufera contro Stefano Callegaro, il vincitore della quarta edizione del celebre talent culinario in onda su Sky Uno. Nella puntata di ieri sera di Striscia la Notizia sono emersi documenti inediti e soprattutto una nuova testimonianza sul trascorso da cuoco professionista di Stefano.

(Continua a leggere dopo la foto)







“L’annuncio di lavoro della Unilever food, l’azienda che controlla il marchio Knorr a cui avrebbe risposto Callegaro conferma – si legge in una nota del tg satirico – che la multinazionale ‘cercava chef venditori, responsabili della promozione e vendita della linea di prodotti’. Molto chiare anche le parole scritte dalla Unilever per definire la propria filosofia aziendale: ‘grazie ad un gruppo specializzato di cuochi professionisti e di nutrizionisti siamo in grado di aiutare i nostri clienti a proporre piatti saporiti e nutrienti serviti al livello qualificativo più alto’. E chi sono i loro clienti? La risposta è inequivocabile: dai piccoli ristoranti agli hotel, alle catene di ristorazione”. “Inoltre, dopo le testimonianze degli ex colleghi di Stefano Callegaro, Max Laudadio – dice Striscia – ha raccolto anche quella di Domenico Follo, che ha prima assistito a dimostrazioni di chef promoter e ha poi lavorato come chef promoter della Knorr, che corrobora quanto riportato: ‘Lo chef promoter è un cuoco che prepara il prodotto davanti al cliente. Per questa posizione l’azienda selezionava dei professionisti e durante l’arco dell’anno ci incontravamo per sessioni di aggiornamento’”.

Potrebbe anche interessarti: Guerra Striscia-Masterchef. Non è finita, ecco la reazione di Sky: e ora per Mediaset sono guai

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it