Indiscrezioni hi-tech: i Google Glass a breve nei negozi

Periodo di novità hi-tech. Dopo i nuovi iPhone e la presentazione dell’Apple Watch, stanno per arrivare i Google Glass, per il momento solo disponibili a un gruppo di sviluppatori e a chi li ha acquistati online in Stati Uniti e Gran Bretagna. Ma la vendita al pubblico potrebbe essere vicina. Lo rivelerebbe – come riportano i blog specializzati – una recente modifica alla pagina online dedicata ai termini e alle condizioni d’uso. Ad attrarre l’attenzione, in particolare, sarebbe la scomparsa delle dicitura “beta” (che solitamente contraddistingue un dispositivo o un progetto in una fase di prova), quasi a indicare che si tratta di un prodotto finito; ma anche l’avvertenza agli utenti della prima ora, quelli che si sono uniti al programma Explorer, che non avevano acquistato un prodotto pronto per gli scaffali.

Tra le modifiche, inoltre, ci sarebbe nel paragrafo prezzi l’ipotesi di riduzioni legate a promozioni e sconti, mentre nella nuova sezione funzioni comparirebbe invece l’indicazione che gli occhiali non hanno una connessione al web di default e che c’è bisogno di un contratto con una compagnia di telecomunicazioni. Indicazione, questa, che lascerebbe intendere che il dispositivo potrebbe essere venduto anche nei negozi delle compagnie telefoniche, come tablet e telefonini. Tuttavia, al momento non ci sono indicazioni ufficiali su una data né sul prezzo al pubblico (negli Usa sono venduti a 1.500 dollari), ma il dispositivo in via sperimentale è stato usato in vari settori: sale operatorie, ambulanze, check-in di aeroporti, a teatro, ancora incontrando diffidenze e qualche divieto. Ma permangono ancora alcunni dubbi sulla privacy le cui norme potrebbero essere violate dagli occhiali “speciali”.