Ecco la nuova pelle artificiale: può sentire il freddo, il caldo e l’umidità


Salto in avanti per la tecnologia delle protesi: sentire il caldo, il freddo, e l’umidità è diventato possibile. La ricerca pubblicata sulla rivista Nature Communications e coordinata da Dae-Hyeong Kim, ha aperto un nuovo mondo nel campo degli arti artificiali. La nuova pelle sintetica è molto più intelligente dei vecchi modelli di e-skin.

(Continua a leggere dopo la foto)



 Costituita di nano-nastri di silicio e da una rete micro-elettrodi che le permettono di misurare pressione, temperatura e sforzo; la rendono inoltre capace di stimolazione nervosa che trasmette segnali al cervello

In uno dei test compiuti è stato possibile, con la protesi rivestita della pelle sintetica, cambiare il pannolino di un bambino e sentire il cambiamento di umidità e di temperatura. L’evoluzione delle e-skin pare aver raggiunto un punto di non ritorno. 

Leggi anche: Primo ginocchio intero trapiantato al mondo, successo italiano