Televisori, brutta notizia per molti italiani. Dal 1 gennaio entra in vigore la nuova legge: precisi requisiti obbligatori. Ecco quelli a rischio rottamazione e cosa deve fare chi li ha in casa


 

Il Governo ha deciso di rendere fuorilegge un particolare tipo di apparecchiature televisive, Nell’ambito di un progetto di svecchiamento del sistema e di riorganizzazione delle frequenze, dal primo gennaio 2017 tutti gli apparecchi televisivi in vendita dovranno essere dotati di tecnologia “future proof” perciò tutte le tv sprovviste di tuner DVB-T2 e codec HEVC – un nuovo sistema di trasmissione – sono illegali. E’ l’effetto di una delle novità contenute nel decreto Milleproroghe, pubblicato in Gazzetta Ufficiale lo scorso marzo. Dal 1 luglio era già scattato il divieto per i produttori di immettere sul mercato questo tipo di televisori. Il provvedimento di fatto rende obsoleti diversi modelli di tv, alcuni anche recenti e che risalgono al 2015. La scadenza per potersi liberare delle giacenze invendute è il primo gennaio 2017, mentre già dal primo luglio di quest’anno era stato fatto scattare il divieto di introdurre sul mercato apparecchi non adeguati alle norme. (Continua a leggere dopo la foto)



I televisori resi illegali sono quelli senza tuner DVB-T2 e codec HEVC. Non è un numero enorme di apparecchi, e ormai quasi tutti i commercianti hanno smesso di produrli, ma si tratta comunque di un numero significativo di elettrodomestici che giacciono invenduti nei grandi magazzini della distribuzione. Sono già considerati obsoleti da molti, e quest’ultima legge del governo italiano provvede a metterci definitivamente una pietra sopra.

(Continua a leggere dopo le foto)


 


 

I televisori ”illegali” non sono così obsoleti, ma l’obiettivo della legge è di forzare uno svecchiamento dello standard del mercato senza creare caos con regolamenti troppo ristretti. L’obiettivo è rimuovere la banda a 700MHz, con molti che prevedono lo spegnimento totale del canale entro il 2022, rendendo gli apparecchi illegali completamente non funzionanti senza l’acquisto di un decoder esterno, con tutti i prezzi e i problemi pratici che comporta.

Privacy minacciata in ogni casa, attenti alle nuove televisioni: ecco come vi ascoltano