“La terza spunta blu”. WhatsApp, la verità è un’altra: cosa sta per arrivare sui nostri account


Se vi aveva stancato la doppia spunta blu, sappiate che a breve ne arriverà un’altra. Eh sì, perché nel 2020 arriverà la terza spunta blu su WhatsApp che aiuterà gli utenti a capire chi ha fatto uno screenshot della conversazione. Nelle ultime ore sta girando sul web e nelle chat dell’applicazione di messaggistica questa notizia. La notizia riprende alcune app (come FaceTime) che in caso di screenshot inviano una notifica. Ma riguardo WhatsApp purtroppo non c’è niente di vero. Infatti si tratta dell’ennesima bufala che di tanto in tanto viene riproposta sulle piattaforme social e all’interno di WhatsApp.

Andando a cercare la fonte abbiamo scoperto infatti che la stessa identica notizia era stata già pubblicata lo scorso anno, con le stesse identiche parole e funzionalità. In questi giorni i classici burloni da tastiera hanno semplicemente sostituito il 2019 con il 2020 e pubblicato la fake news. E tale resta. Gli sviluppatori non stanno lavorando su nessuna nuova funzionalità che aggiunga una terza notifica blu per segnalare quando viene effettuato uno screenshot della conversazione. Continua a leggere dopo la foto








Oltre ad essere un serio problema per la privacy, si tratterebbe anche di uno strumento abbastanza complicato da sviluppare. In questo periodo, inoltre, i tecnici di WhatsApp sono impegnati in attività molto più serie, come lo sviluppo della modalità scura e la possibilità di utilizzare lo stesso account su più smartphone. Continua a leggere dopo la foto






A dare conferma è anche il sito bufale.net, specializzato nello smascherare le fake news, non c’è nulla di vero sull’introduzione di una terza spunta blu che avverte gli utenti quando è stato fatto uno screenshot della conversazione. Il messaggio che sta circolando in queste ore sui principali canali social e nei gruppi WhatsApp è il frutto dell’inventiva di un burlone. Continua a leggere dopo la foto



 


Non c’è nulla di vero: non verrà mai introdotta una terza spunta blu nell’applicazione di messaggistica, perlomeno nel breve periodo. Nel messaggio si legge che la funzionalità sarebbe già attiva nella versione beta di WhatsApp, quella utilizzata dagli sviluppatori per testare i nuovi strumenti prima di rilasciarli in maniera ufficiale. Ma chissà, magari durante il prossimo Natale uscirà davvero questa notizia e sarà tutto vero.

Ti potrebbe anche interessare: “Il primo Natale senza famiglia”. Mariana Aresta, dal reality alla tristezza

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it