Facebook non funziona: problemi in Italia. Cosa sta succedendo


#Instagramdown e #Facebookdown: Il tam tam corre in questi minuti su Twitter e sembra stia riguardando molti utenti dei popolari social network un po’ in tutto il mondo. Facebook down: il popolare social sta registrando dei problemi di accesso e molto altro. L’hashtag #facebookdown è diventato virale su Twitter, dove molti utenti si sono lamentati di essere stati sloggati e non riuscire più a rientrare nel proprio account. (Continua dopo la foto)







Facebook Down il 13 marzo in Italia e in tutto il mondo. Gli utenti si lamentano del fatto che il social network non funziona. Impossibile per molti utenti infatti pubblicare nuovi contenuti o navigare all’interno di Facebook, sia da smartphone che da pc. (Continua dopo la foto)




Per chi tenta di utilizzare il social network di Mark Zuckerberg come è solito fare, il messaggio è chiaro quanto poco rassicurante: “Si è verificato un problema. Stiamo lavorando per risolverlo il prima possibile”. Intanto le segnalazioni di malfunzionamenti e disservizi continuano a salire su siti che monitorano le piattaforme online, come ad esempio Downdetector.com. (Continua dopo la foto)


 


Oltre all’impossibilità di pubblicare contenuti, molti utenti lamentano l’impossibilità di accedere al social e di poter navigare nella propria newsfeed. Qualcuno temeva gli avessero rubato l’account, qualcun altro è bloccato sulla schermata “Login Error”. Si rilevano problemi nell’accesso anche dagli smartphone. Per non non è chiaro a cosa sia dovuto il problema.
Il blackout è finito dopo le 21, ma gli effetti del malfunzionamenti di Facebook continuano ancora. Non solo in Italia: arrivano segnalazioni da Stati Uniti, Brasile, Messico, Gran Bretagna, Danimarca, Spagna e Turchia. Facebook e Instagram non hanno funzionato per alcune ore: gli utenti dei due social network hanno riscontrato diversi problemi, sia da desktop che da mobile. Alcuni riuscivano a navigare ma non a interagire, invece altri sono stati sbalzati fuori dalle piattaforme, senza possibilità di effettuare nuovamente il login.

Ti potrebbe anche interessare: Ricercato dalla polizia, l’uomo risponde su Facebook e il post diventa virale

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it