WhatsApp, che svolta! I messaggi audio ora si possono leggere (e stop imbarazzo). Ecco come fare


Oramai persino le nonne sono in grado di inviare i messaggi vocali su WhatsApp e con loro, le zie, le mamme e anche i capi dell’azienda in cui si lavora. Insomma, il 2018 ci ha regalato anche questo. E se da una parte i vocali sono una comodità inaudita perché consentono di inviare velocemente rapidi messaggi quando è impossibile digitare sulla tastiera del cellulare, dall’altra parte c’è chi si ostina a inviare messaggi vocali che proprio rapidi non sono.

“Ti mando un vocale, di 10 minuti, soltanto per dirti, quanto sono felice”, canta Tommy Paradise dei “The giornalisti”, ma sappiatelo, c’è un modo per sbarazzarsi definitivamente dei messaggi vocali, siano essi lunghi o corti, senza perderne il contenuto. Da un po’ di tempo a questa parte, infatti, su App Store e Google Play Store sono disponibili delle soluzioni che consentono di convertire i messaggi vocali su WhatsApp in testo, come Speechless, Transcriber per WhatsApp e Audio to Text per WhatsApp. (Continua dopo la foto)



Il funzionamento è decisamente semplice per ciascuna delle app menzionate: proprio come funzionano i sistemi di dettatura vocale, le app analizzano la traccia audio ricevuta sul dispositivo per poi convertirla in testo da copiare, condividere con terzi o semplicemente leggere evitando di doversi sorbire l’intero contenuto. Fra le app che abbiamo menzionato la più funzionale su Android, a nostro avviso, è Audio to Text per WhatsApp. (Continua dopo la foto)


È sufficiente installarla (si trova su Google Play Store) e poi per convertire il messaggio vocale in testo basta selezionarlo, premere sul tasto per la condivisione in alto a destra e selezionare Audio to Text per Android. A questo punto partirà l’elaborazione della traccia audio, con la procedura che ha una durata sensibilmente inferiore rispetto a quella necessaria per ascoltare l’intero contenuto. In più, il testo può essere copiato, modificato, o semplicemente condiviso. Tutte le app che abbiamo segnalato in questa pagina sono gratuite e monetizzate via banner pubblicitari, e vantano un funzionamento piuttosto simile. (Continua dopo la foto)


 


Alcune sono presenti anche su App Store, come ad esempio Speechless di Becreatives, e ci sono anche versioni Premium a pagamento per chi detesta i contenuti pubblicitari. Il funzionamento è molto semplice: Scaricate ed installate l’applicazione; lanciate l’app su smartphone; cliccate su Consenti; cliccate su Apri WhatsApp; tenete premuto il dito sul messaggio vocale da convertire in testuale; cliccate sull’icona della condivisione (dopo il cestino, in alto); cliccate su Audio to Text per WhatsApp. Fatto questo non vi resta che attendere, visualizzerete il messaggio testuale!

Ti potrebbe anche interessare: Whatsapp come Telegram: arrivano i messaggi che si autodistruggono