Migliorare il ranking su Google e non solo: tre anni di SEOZoom, da Napoli al mondo


Sembrava una “mission impossibile”, per dirla in termini cinematografici: creare da zero una SEO Suite completamente italiana e adatta ad accompagnare i professionisti dell’online del nostro Paese, sfidando i colossi internazionali che operavano nel settore. A distanza di tre anni, il progetto di Ivano Di Biasi e Giuseppe Liguori non solo ha conquistato grandi imprese, marketer, blogger ed eCommerce interessati a ottimizzare le proprie attività online, ma continua a crescere e mette nel mirino i mercati stranieri.



Continua l’espansione: pronto SEOZoom in inglese per l’UK

Il rodaggio interno ha dato i frutti sperati e dimostrato che l’intuizione alla base di SEOZoom era vincente: in un triennio di presenza sulla scena, la SEO Suite ha conquistato oltre 20 mila utenti attivi e ottenuto feedback positivi su ogni fronte, tanto da lanciare una nuova sfida ai grandi competitor stranieri. Le funzionalità che gli utenti hanno imparato a conoscere e apprezzare sulle SERP e sui siti italiani, infatti, sono state già rese disponibili in inglese destinate ai risultati dei motori di ricerca del Regno Unito con “beta test” sottoposto a un gruppo ristretto di “early adopter” selezionati, che offriranno dei feedback che serviranno a ottimizzare la macchina in vista del debutto ufficiale.

Entro tre anni SEOZoom multilingua per tutto il mondo

Il piano aziendale del team napoletano non si ferma qui, e nei prossimi tre anni è previsto lo sbarco pieno nei mercati internazionali: dopo il Regno Unito sarà il turno delle scansioni per gli altri Paesi Europei e poi ancora il gigantesco scenario degli Stati Uniti d’America, fino ad arrivare ad avere realmente un SEOZoom multilingua al 100 per cento, disponibile per accompagnare tutte le attività online incentrate su qualsiasi località a livello globale.

Le caratteristiche vincenti del progetto

Buone notizie dunque per chiunque abbia progetti sul Web, ma più in generale anche per il made in Italy in ambito tecnologico, che trova nel progetto napoletano un fiore all’occhiello per farsi notare in tutto il mondo. Le chiavi del successo di SEOZoom sono molteplici e facilmente comprensibili guardando le caratteristiche del software: una piattaforma che mette a disposizione oltre 40 funzioni sempre aggiornate, che coprono in pratica tutte le esigenze che possono presentarsi di fronte a chi lavora e cerca di guadagnare con siti online di ogni tipo.

Oltre 40 funzioni per imprese, professionisti e blogger online

In sintesi, SEOZoom è una risorsa indispensabile perché monitora l’andamento delle parole chiave, la loro distribuzione e il rendimento nel tempo (oltre mezzo miliardo di keyword italiane, il dato più altro tra tutti gli strumenti presenti sul mercato), ma anche perché consente di analizzare in dettaglio siti, pagine e sezioni specifiche, per scoprirne eventuali errori che pregiudicano i risultati, e avere sotto controllo tutti gli indicatori fondamentali al primo sguardo. Non mancano poi lo studio sui backlink per le attività di link building né un controllo sui segnali “social”, ma soprattutto è ricca la sezione dedicata a spiare e studiare la concorrenza. Molto curata anche la parte dedicata alla realizzazione dei testi, con funzioni che consentono di ottimizzare la produzione in ottica posizionamento e gestire al meglio il proprio piano editoriale.

Una SEO Suite sempre più completa

Già da questa descrizione si comprende perché SEOZoom è riuscito a imporsi con successo presso chi lavora quotidianamente sul mercato italiano e intende mettere a punto delle strategie mirate per monitorare e massimizzare i propri progetti SEO e di business online. La grande sfida che attende ora Ivano Di Biasi, Giuseppe Liguori e l’intero team è riuscire a replicare questo modello vincente anche per l’offerta internazionale, per trasformare SEOZoom in una piattaforma con cuore napoletano e sguardo mondiale al 100 per cento.