Allarme iPhone, Siri è un delle funzioni più utili ma nasconde un “problema” grave. La scoperta degli esperti: “Cosa succede usandolo”


 

Siri si trasforma nel ‘cavallo di Troia’ che porta dentro al vostro iPhone potenziali malintenzionati. Non è cosa nuova e già da diversi mesi si è accesa l’attenzione sulla privacy dei dispositivi Apple con iOS che hanno attiva la funzione di assistenza vocale ‘Siri’. Come si vede in più di un video caricato su YouTube e su altre piattaforme social, Siri permetterebbe a chiunque di utilizzare i comandi vocali su un dispositivo, bypassando il passcode e accedendo quindi ai dati privati senza sbloccare il telefono.

(continua dopo la foto)








 

Secondo lo YouTuber, dopo aver chiesto a Siri l’orario ed essere entrati nell’orologio, cliccando in basso su ‘Timer’ basterebbe indicare all’opzione ‘Allo Stop’ di impostare una suoneria nuova, comprata dall’App Store cliccando su ‘Acquista più suonerie’, per poi riuscire a passare sullo schermo dello smartphone sbloccato. Secondo molti commenti, però, si tratterebbe di un’operazione possibile solo perché è stato impostato lo scanner TouchID con riconoscimento delle impronte digitali del proprietario del dispositivo.

Caffeina by Adnkronos

(www.adnkronos.it)

 

“Sei stato aggiunto al gruppo…” WhatsApp, il nuovo virus che “paralizza” per sempre lo smartphone. Come riconoscere il messaggio dannoso

 

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it