“Attacco hacker!”. Facebook nel caos, pericolo per 90 milioni di account


Un 2018 da dimenticare per Facebook. Prima il caso Cambridge Analytica, adesso l’annuncio di un attacco hacker che ha messo a repentaglio la tutela di ben novanta milioni di account in tutto il mondo. In mezzo, invece, i continui problemi tecnici di questi giorni che stanno rendendo il social lento e ‘ripetitivo’. Ma a spiegare, nel dettaglio, cosa è successo al social network di Mark Zuckerberg è Guy Rosen, VP of Product Management, in un lungo post sul blog di Facebook: “Abbiamo risolto la vulnerabilità e le forze dell’ordine sono state informate”. Inoltre, è stato specificato che la vulnerabilità è stata scoperta nel pomeriggio del 25 settembre e che “è stata presa molto seriamente”. Facebook spiega di avere “reimpostato i token di accesso dei quasi 50 milioni di account interessati” e sta per cautela reimpostando le chiavi di accesso di altri 40 milioni di account. (Continua a leggere dopo la foto)



Di conseguenza, aggiungono gli esperti del social network: “Circa 90 milioni di persone nell’accedere a Facebook riceveranno una notifica che spiega cosa è successo”. La piattaforma specifica inoltre di aver disattivato temporaneamente la funzione ‘Visualizza come’, che in pratica fa vedere ad un utente come viene visualizzato il suo profilo da altre persone. (Continua a leggere dopo la foto)


I vertici di Facebook, inoltre, ammettono che “le indagini sono appena iniziate” e non è stato ancora determinato “se questi account sono stati utilizzati in modo improprio o se sono state carpite informazioni”. Inoltre, la società non ha idea di chi ci sia dietro questi attacchi né dove siano basati. “La privacy e la sicurezza delle persone sono incredibilmente importanti e ci dispiace per quello che è accaduto – sottolinea Guy Rosen – Non è necessario che qualcuno cambi la propria password”. (Continua a leggere dopo la foto)


 

“Abbiamo la responsabilità di proteggere i vostri dati e, se non ci riusciamo, non meritiamo la vostra fiducia”, aveva dichiarato Mark Zuckerberg dopo lo scandalo di Cambridge Analytica. E la situazione, però, non sembra poi migliorare tanto…

Leggi anche:

Facebook down: in tutta Italia il social non va. Sta succedendo agli utenti