Wind-Tre, problemi in tutta Italia. Utenti inferociti. Cosa sta succedendo


Down nazionale a partire da stamani. Utenti inviperiti e connessione internet bloccata. Dal Piemonte alla Sicilia è stato un lungo seguirsi di telefonate per capire la problematica alle quali sono seguiti gli immancabili tweet ironici e post sui social. Su Twitter la compagnia telefonica ha fatto sapere di riscontrare problemi, una giustificazione che non ha impedito all’hastag #tredown di diventare virale. A partire dalle 7.30di questa mattina, infatti, alcuni utenti legati all’operatore hanno fatto sapere di aver riscontrato delle anomalie durante il normale utilizzo dei servizi offerti dalla compagnia telefonica. Al momento non ci sono ancora gli estremi per parlare di vero e proprio down, ma è chiaro che quanto riscontrato con 3 Italia nello stesso arco temporale rappresenti un grosso monito anche per l’altro brand che compone la famosa alleanza.In un contesto di questo tipo, diventa cruciale tenere a mente le segnalazioni giunte direttamente da Servizio Allerta, con cui potremo notare una curva crescente relativa ai problemi Wind. (Continua dopo la foto)






Come accennato, la situazione appare decisamente più sotto controllo rispetto al down totale di 3 Italia, ma considerando la questione inerente la condivisione delle Reti e della fusione tra i due operatori che si è concretizzata nel 2017, è lecito un minimo di apprensione. Nei giorni scorsi era arrivato l’annuncio. Wind Tre era diventa al 100% una controllata di CK Hutchison. La conglomerata di Hong Kong ha annunciato ieri l’acquisto del 50% del capitale della russa Veon per 2,45 miliardi di euro. (Continua dopo la foto)






“La transazione – si legge in una nota – renderà CK Hutchison il proprietario unico di un importante operatore di telecomunicazioni mobili in un mercato interessante”. Un passo fondamentale, sottolinea la nota, “per consolidare una fetta importante delle attività di telecomunicazione di CK Hutchison”.La transazione, “sarà immediata e fortemente positiva per gli utili e per il flusso di cassa per gli azionisti di CK Hutchison”. E pronti sono arrivati i commenti entusiasti. (Continua dopo la foto)



 


“Siamo lieti – ha commentato Canning Fok, co-Managing Director di CK Hutchison – di diventare gli unici proprietari di Wind Tre, che ci offre la piattaforma più forte possibile per aumentare il valore per i nostri azionisti. Avendo sperimentato la tecnologia mobile e la leadership digitale in Italia per oltre 15 anni, CK Hutchison spera di continuare a investire nel futuro digitale dell’Italia, avvantaggiando i consumatori e le imprese di tutto il Paese”.
Il completamento dell’accordo rimane soggetto ad approvazione regolamentare nell’Ue e dell’Italia. L’intesa dovrebbe concludersi nel terzo trimestre del 2018.

Ti potrebbe interessare:Linus-Salvini: scoppia la polemica per l’iniziativa contro il ministro

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it